Vanessa Bryant rivela i nomi di quattro agenti che avrebbero condiviso le foto della tragedia

Vanessa Bryant rivela i nomi di quattro agenti che avrebbero condiviso le foto della tragedia

In 12 post su Instagram Vanessa Bryant ha dato seguito al suo intento di diffondere i nomi degli ufficiali che avrebbero violato il dolore, e la privacy della sua famiglia, condividendo foto della scena dell’incidente in cui persero la vita Kobe e Gianna Bryant

In 12 post su Instagram Vanessa Bryant ha dato seguito al suo intento di diffondere i nomi degli ufficiali che avrebbero violato il dolore, e la privacy della sua famiglia, condividendo foto della scena dell’incidente in cui persero la vita Kobe e Gianna Bryant.

I post rendono note alcune parti della causa intentata da Vanessa Bryant verso la contea di Los Angeles. Come noto, e come risulta anche dalle carte, la vedova Bryant aveva da subito condiviso con lo sceriffo Alex Villanueva la sua preoccupazione circa violazioni della privacy sul luogo dell’incidente.

Vanessa ottenne pronte rassicurazioni, ma indagini successive provarono che un funzionario sul posto aveva scattato tra le 25 e le 100 foto con il suo cellulare, comprese alcune dei corpi straziati delle vittime.

Queste vennero rapidamente condivise con messaggi testuali e AirDrop di Iphone con altri funzionari esterni alle indagini.

Su Instagram, sono emersi i nomi di quattro ufficiali: Joey Cruz, Rafael Mejia, Michael Russell e Raul Versales (i nomi sono cerchiati di rosso nella prima pagina).

Espn informa che Mejia abbia memorizzato le foto e le abbia condivise «per nessun altro motivo se non il morboso pettegolezzo» recita la causa.

Da Mejia le foto sarebbero arrivate a Joey Cruz, che le ha poi condivise con Michael Russell, che oltre a mostrarle a famigliari le avrebbe anche “esibite” in un bar a Norwalk, California.

Uno degli avventori del bar, dopo aver sentito i commenti del gestore del locale, nella notte avrebbe avvisato via mail del fatto il dipartimento dello sceriffo.

Michael Russell le avrebbe salvate e condivise con un altro amico di altra stazione di polizia, arrivando infine a Raul Versales.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

Commenta