Una lettera al giovane Gigi Datome…dal Gigi Datome attuale

Una lettera al giovane Gigi Datome…dal Gigi Datome attuale

Datome scrive a se stesso

Gigi Datome ha scritto una lettera al sé stesso giovane per le piattaforme ufficiali di EuroLeague. Ecco la versione italiana:

“Ciao sono Gigi Datome e questa è una lettera a me stesso, quand’ero più giovane”

“Prima cosa: non ti preoccupare, andrà tutto bene. Di sicuro ci saranno delle avversità, ma è normale, e ogni errore che commetterai ti permetterà di diventare la persona che sei… adesso”

“Non ti preoccupare, andrà tutto bene, ma prima di tutto vorrei che fossi grato alla tua famiglia, perché loro sono le persone che hanno dovuto sacrificarsi di più, soprattutto nei primi anni quando tua mamma è dovuta venire a Siena per permetterti di concentrarti solo sul basket e sulla scuola. Poi impegnati nello studio, magari pensi che non sia importante, ma lo è. È davvero importante”.

“Goditi le città, goditi i viaggi. Molti dei tuoi viaggi saranno consumati dagli hotel e dagli aeroporti, ma trova il tempo qualche volta di visitare la città, fai una passeggiata, trova il modo di mettere la testa fuori dall’hotel”.

“Giocherai a Roma, usa il tempo per capire la sua storia, visita i musei, vai più spesso nei suoi teatri, mi dico sempre che ci sarei dovuto andare di più, vai al cinema. La vita notturna va bene, non c’è nulla di male, è normale ad una certa età, ma trova il modo di diventare una persona più ricca dal punto di vista culturale”.

“Fai domande. Fai domande a tutti i grandi compagni che avrai. Soprattutto nei primi anni, non essere timido, non avere paura di chiedere: è un’opportunità unica, da sfruttare. Prenditi cura del tuo corpo. Quando sei giovane pensi di poter fare qualunque cosa. Ma è importante dormire bene, mangiare nel modo giusto fin dall’inizio. Non bere troppo. Ti assicuro che ad un certo punto arriverà il conto da pagare. Goditi l’estate, le vacanze, il riposo e gli amici. Ma trova il tempo, sempre, di curare il tuo corpo e lavorare sulle tue qualità, perché sarà quella la tua vita per molti anni”.

“Un’ultima cosa: nella finale di EuroLeague nel 2016 fai in modo che Zeljko Obradovic ti rimetta in campo nell’ultimo possesso della partita, così potrai fare un bel tagliafuori faccia a faccia su Khryapa. E avrai due titoli di EuroLeague anziché uno”.

Commenta