Un “regista” per coach Trullo, ecco Marco Cucco!

Un “regista” per coach Trullo, ecco Marco Cucco!

Nuovo arrivo per la Levante Torrenova

Levante Torrenova è orgogliosa di comunicare la firma di Marco Cucco, cestista classe 1994, alto
190 cm. Cucco sarà disponibile fin dalla gara in trasferta contro l’All Food Enic Firenze, match
valido per la prima giornata di ritorno del campionato di Serie B Old Wild West. Playmaker puro,
ottimo difensore, Cucco abbina doti difensive a buone capacità di palleggio e una buona visione di
gioco.
Salernitano di nascita, Cucco cresce nel settore giovanile della Pallacanestro Salerno prima e della
Juvecaserta poi, nel 2010 inizia la sua avventura durata tre anni nella Virtus Siena, con la quale
esordisce in Serie A. Nel 2013 approda nell’Affrico Firenze, poi si trasfrisce all’Olimpia Matera,
Nella stagione 2015 firma col Basket Agropoli, contribuendo alla promozione della squadra
cilentana in Serie A2, ottenendo un’ottima media di 8,2 punti per gara. È nel 2016-2017 che arriva
la sua consacrazione in Serie B: il classe 1994, infatti, dopo una stagione a Scafati, gioca un super
campionato con Bisceglie realizzando quasi 13 punti di media. Anche nello scorso campionato si
ripete sugli stessi livelli mandando a referto con la maglia di Salerno una media di 11.2 punti. Il
talento di Cucco non si scopre certamente oggi: nel 2014 il playmaker salernitano, infatti, ha
partecipato agli Europei Under 20 con la Nazionale allenata da coach Pino Sacripanti giocando con
cestisti come Laquintana, Fontecchio e Spissu.
«Marco è un giocatore fortemente voluto da coach Trullo per completare il reparto esterni della
nostra squadra che ha subito continui piccoli infortuni che hanno limitato le rotazioni – afferma il
Direttore Sportivo, Massimiliamo Fiasconaro –, è un giocatore dalle caratteristiche tecnico-tattiche
che si incastrano perfettamente nei giochi di Tony ed è stato complicato portarlo al PalaTorre
perché ovviamente non c’era solamente Torrenova a seguire un giocatore forte come lui. Con il suo
inserimento in cabina di regia – conclude il DS – abbiamo tante alternative durante le varie fasi dei
match complicatissimi che adesso andremo ad affrontare».

Commenta