Fenomeno Wembanyama, un GM: Stravolge la realtà del basket, inizierà un tanking mai visto prima

Il 18enne unicorno francese protagonista di una prestazione clamorosa contro G League Ignite e il rivale Scoot Henderson

Lo spettacolo offerto da Victor Wembanyama – e dal rivale Scoot Henderson– davanti a oltre 200 addetti ai lavori NBA rischia di incidere sulla regular season e sulle scelte pro “tanking” di alcune squadre più di qualsiasi altro fattore.

Jonathan Givony e Adrian Wojnarowski di ESPN riportano dei commenti raccolti da alcuni decision makers NBA.

Un GM: “Victor Wembanyama stravolge la realtà del basket. Il mercato delle trade (e quindi del tanking) cambierà molto dopo lo spettacolo della scorsa notte. Inizierà un tanking mai visto prima”.

Un GM di un team con buone possibilità di ‘concorrere’ per la prima scelta assoluta: “Sembra un Durant di 2.20 che stoppa ogni tiro, e non è nemmeno vicino a quello che diventerà. Sarà il giocatore più reclamizzato dai tempi di LeBron”.

L’agente di Victor Wembanyama, Bouna Ndiaye, ha rivelato che diverse franchigie NBA gli hanno consigliato di fermare il suo assistito e non farlo più giocare fino alla notte del Draft NBA 2023.

“Non accetterebbe mai. Vuole sempre competere e migliorare. Con Victor, la pallacanestro è al primo posto e tutto il resto al secondo. Era così arrabbiato per aver perso la partita…”.

“Siamo venuti per mostrare Victor a tutti e per insegnargli come saranno i prossimi 15 anni della sua vita in termini di gestione delle aspettative e dell’attenzione che gli verrà rivolta”, conclude Ndiaye, “Siamo venuti per imparare. Vogliamo che diventi il più forte possibile. Magari nella prossima partita potrebbe fare fatica,  deve imparare a essere più costante. Ripetere, migliorare, imparare”.

Commenta