Udine travolge Scafati nel secondo quarto, controlla e vince 72-51 trovando la finale

Udine travolge Scafati nel secondo quarto, controlla e vince 72-51 trovando la finale

Udine vince nettamente e raggiunge Napoli in finale di coppa

E’ Udine la seconda finalista a Cervia, dominante nel match contro Scafati e pronta a sfidare Napoli nella partita del giorno di Pasqua. La Old Wild West, con un secondo parziale da 30-12, ipoteca la sfida contro la Givova, sfortunata con l’immediato infortunio di Marino ma anche troppo imprecisa dall’arco (5/33 alla fine). Foulland vola, Udine anche (+31 massimo vantaggio) e vince con merito la seconda semifinale.

E’ di Palumbo il primo canestro del match, Udine risponde con forza (7-0) guidata da Giuri ed un determinato Antonutti. Thomas si iscrive alla sfida, Foulland stoppa ed è 9-8 a metà primo quarto con la tripla di un caldissimo Sergio. La APU scappa sul +6 ma gli avversari non si scompongono, Mobio serve un bell’assist ed il primo quarto si conclude con tre palle perse in fila, 16-13 il punteggio.
Schina trova una tripla sulla sirena dei 24, Pellegrino appoggia ed è timeout in campo, con brutte notizie per coach Finelli che perde Marino per infortunio. Thomas prova a caricarsi la squadra sulle spalle, Johnson piazza due bombe consecutive e la Old Wild West mette il turbo, sul 29-15. Cucci non completa una preziosa giocata da tre punti, Udine però allunga sul +16 prima del canestro in allontanamento del solito Thomas. Mobio, Italiano e Giuri realizzano dall’arco (8/14 di squadra), i giocatori vanno tanto in lunetta e con Foulland si va al riposo sul netto 46-25 per la APU.

Thomas resta l’anima dell’attacco Givova, Cucci prova a dare il suo apporto con la grinta sotto i tabelloni ma gli uomini di Boniciolli restano saldamente al comando, sul +18 del minuto 25. Scafati prova a restare in scia con i punti in area, dall’arco è però notte fonda con Nobile che punisce invece da lontano. Con Foulland è 58-37 a tabellone, a fine terzo periodo.
Udine continua la sua marcia anche negli ultimi dieci minuti, con ordine tiene gli avversari a distanza di sicurezza (+31) grazie all’atletismo di un instancabile Foulland e all’ottimo Giuri. Il secondo tempo è di fatto a senso unico, la Old Wild West spazza via Scafati 72-51 e sfiderà Napoli nella finalissima di domani.

Udine: Foulland 15, Giuri 14, Schina 10, Johnson 8, Mobio 5, Nobile 5, Italiano 4, Pellegrino 4, Deangeli 3, Spangaro 2, Antonutti 2
Scafati: Thomas 13, Dincic 9, Sergio 8, Palumbo 8, Cucci 6, Benvenuti 4, Musso 3

Commenta