TVB, si presenta il talento finlandese Mikael Jantunen

TVB, si presenta il talento finlandese Mikael Jantunen

Intervista all'acquisto della Nutribullet Treviso

Dopo aver festeggiato con la sua Finlandia la doppia vittoria con Svezia e Croazia nelle qualificazioni al Mondiale, abbiamo intercettato uno dei nuovi arrivi più interessanti per la Nutribullet Treviso Basket 2022/23, Mikael Jantunen, 22 anni, ala forte 204 cm, lo scorso anno protagonista in Belgio a Ostenda dove da “rookie” (negli anni precedenti era al college in USA alla Utah University) ha vinto il campionato, è stato nominato 6° uomo dell’anno ed è stato classificato al terzo posto nella classifica dei migliori giovani dell Basketball Champions League dove si era imposta la guardia di TVB Bortolani.
Nella recente “finestra” delle qualificazioni al prossimo Mondiale è stato protagonista con 16 punti e 6 rimbalzi nella vittoria con la Svezia, contribuendo anche nella vittoria a sorpresa in Croazia.  In totale nelle 6 gare delle qualificazioni Mondiali con la sua nazionale, Jantunen sta viaggiando a 11.8 punti in 24 minuti di utilizzo, con il 67% da due (!), il 37% da tre e 5.8 rimbalzi.

Mikael, perché hai scelto Treviso? Cosa ne pensi della città e del club?
“Penso fosse una grande opportunità e la scelta più adatta a me, credo di poter crescere in un campionato competitivo e di poter aiutare la squadra al meglio. Ho sentito solo ottime cose riguardo all’organizzazione, al coach e alla città, quindi è stata una scelta “facile”. La Serie A è davvero un bel campionato e so che Treviso è sempre stata una piazza storica e un club che aspira a salire step by step, con l’obiettivo di andare il più avanti possibile. Questo sicuramente è stato uno dei motivi per cui ho scelto di venire a Treviso. Per quanto riguarda la città, non ci sono mai stato e sono emozionato all’idea di vederla, sono curioso di conoscerla bene per poter dare un’opinione a riguardo. Però, davvero: non vedo l’ora di arrivarci!”
Hai già avuto modo di parlare con coach Marcelo Nicola?
“Sì, certo. Abbiamo parlato al telefono e si è instaurata da subito un’ottima conversazione, l’impressione è stata positiva e sono già “gasato” di poter lavorare presto con lui.”
Sarà la tua prima stagione nel campionato italiano: cosa ne pensi e cosa ti aspetti da questa esperienza? 
“Alcuni miei compagni e il coach della Nazionale hanno giocato e lavorato in Italia: ho sentito solo belle cose riguardo al campionato, all’Italia e a come si vive lì. La Lega sta diventando più competitiva anno dopo anno e non vedo l’ora di poterci giocare e di confrontarmi con questo nuovo ambiente. Per ora è ancora presto, rifatemi la stessa domanda verso ottobre novembre e vi saprò dire di più. “
Arrivi da una grande stagione, dopo il college hai fatto bene in Belgio e anche in BCL. Cosa vuoi dare alla tua nuova squadra?
“Darò tutto: voglio davvero vincere, vincere il più possibile. Sono ancora giovane e voglio migliorare il più possibile come giocatore: credo che questa sia una buona occasione per lavorare sul mio gioco sia offensivo che difensivo. Sono uno che lavora duro e so di poter dare tanto a questa squadra, a partire dall’energia e dal grande impegno in entrambe le metà del campo.”
Ora sei con la Nazionale, quali sono i tuoi programmi per quest’estate?
“Non farò molto altro che giocare ed allenarmi con la Finlandia. A fine stagione ho già avuto modo di andare qualche giorno in vacanza, ma dopo le partite della finestra di Qualificazione ai Mondiali tra poco iniziamo la preparazione per Eurobasket, giocheremo nel girone di Praga. Quindi starò via molto tempo con la mia nazionale e poi ci vediamo a Treviso!” 

Commenta