Trinchieri: “Milano è una città fantasma. La pandemia è una specie di messaggio per tutti”

Trinchieri: “Milano è una città fantasma. La pandemia è una specie di messaggio per tutti”

Il coach del Partizan ha condiviso le sue riflessioni sull'emergenza Coronavirus in un'intervista con Kurir.

Rientrato a Milano da una settimana per l’emergenza Coronavirus, il coach del Partizan Belgrado Andrea Trinchieri ha condiviso le sue riflessioni sulla pandemia in un’intervista con Kurir.

“Milano è una città fantasma, puoi andare al supermercato ma stando in fila anche per due o tre ore. Da quando sono arrivato una settimana fa ho l’obbligo di quarantena, quindi non posso uscire per nessun motivo (…) Cerco di non guardare i numeri, perché ognuno può interpretarli come vuole. La pandemia passerà, la prendo come una specie di messaggio per tutti noi, per il modo in cui viviamo in questo pianeta: Molte persone si comportano da stupidi, in maniera irresponsabile”, ha detto Trinchieri, che ha poi aggiunto di parlare frequentemente con i suoi giocatori per sincerarsi delle loro condizioni.

Fonte: Kurir.

Commenta