Trieste, rischio rinvio della prossima. Dalmasson: Siamo 15, possiamo fare allenamenti di qualità

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Le parole del coach di Trieste che domenica dovrebbe affrontare Reggio Emilia alle prese con tanti casi di covid

La Pallacanestro Trieste, dopo aver saltato la sfida contro la Pallacanestro Cantù a causa delle tante positività al covid nell’Acqua S. Bernardo, rischia di non giocare anche il prossimo settimana.

L’Allianz dovrebbe giocare contro la Unahotels Reggio Emilia che però ha ben 11 giocatori positivi al covid e difficilmente recupereranno per il prossimo fine settimana.

Queste le parole a riguardo di Eugenio Dalmasson, coach di Trieste, ad il Piccolo.

Rinvio.

Era impossibile pensare che il nostro mondo potesse essere una bolla immune, la vita non si esaurisce in palestra, ci si sposta, le possibilità di contagio ci sono anche se ognuno cerca di stare il più attento possibile.

Ranghi completi.

Nell’ultimo allenamento prima di questo piccolo break c’eravamo tutti. Henry, Cavaliero e Udanoh compresi.

Allenamenti di qualità.

Con il rientro degli infortunati e con i gettonati ancora con noi all’Allianz Dome ci sono 15 giocatori. Possiamo disputare partitelle in famiglia di buona qualità o alternare tre quintetti di uguale livello. Ci sono le condizioni per lavorare bene comunque. Ed è quello che cercheremo di fare. ­

Commenta