Trieste: lettera aperta di Mario Ghiacci agli abbonati

Trieste: lettera aperta di Mario Ghiacci agli abbonati

Da oggi sono disponibili sul sito web le informazioni relative al rimborso attraverso voucher dei ratei abbonamenti per le partite non fruite.

Cari abbonati, vi scrivo per comunicarvi che da oggi sono disponibili sul nostro sito web le informazioni relative al rimborso attraverso voucher dei ratei abbonamenti per le partite non fruite.

Nel pieno rispetto della situazione attuale, nella quale tutti stiamo affrontando tante difficoltà economiche, siamo pronti a fare il nostro dovere con lealtà e serietà annullando l’abbonamento e inviando il voucher a chi ne farà domanda, ma siamo anche qui a chiedervi di sostenerci.

Si tratta di un tema grande, perciò vado subito al punto: se tutti voi, come vostro diritto, richiederete il voucher, il nostro bilancio 2020-2021 avrà – prima ancora che iniziamo a ragionare sulla prossima stagione – una voce in uscita importante.

Non c’è un modo semplice per dirvi questo, ma da Primo tifoso di Pallacanestro Trieste vi chiedo di restare con noi e di scegliere, se vi è possibile, di non diventare “ex abbonati”. Ve lo chiedo per avere la forza di iniziare la prossima stagione usando tutte le risorse di cui abbiamo bisogno, e per iniziarla tutti assieme. Aiutateci a non partire un passo dietro agli altri.

Il valore di restare abbonati non è solo affettivo e non è solo simbolico, ma è e sarà sempre di più anche concreto: riguarderà la prelazione per gli ingressi (che potrebbe diventare cruciale, se le norme richiederanno di limitare la capienza dell’Allianz Dome) e riguarderà anche nuove attività e iniziative che metteremo in campo per creare un legame sempre più stretto tra la squadra e il suo pubblico, soprattutto se per un po’ dovremo ancora stare distanti.

Voglio ancora parlare di noi. Un anno fa eravamo in grande difficoltà e ci avete sostenuto; di più, ci avete dato la forza per andare avanti. Oggi e domani abbiamo bisogno che ci accompagnate ancora: vi chiediamo di trasformare quelle partite “mancate” nella base da cui ripartire per costruire il nostro futuro: io – ve lo assicuro – ce la metterò tutta, perché dovrà essere ancora ricco di soddisfazioni. Ora la palla passa a voi”.

Mario Ghiacci

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste.

Commenta