Trieste-Cantù, Dalmasson: “Siamo stati bravi a non disunirci”

Trieste-Cantù, Dalmasson: “Siamo stati bravi a non disunirci”

Dalla sala stampa l'analisi del coach di Trieste

“E’ stata una partita complicata” – esordisce così il coach dell’Allianz – “difficile com’era possibile immaginare, avendo visto un po’ le partite di ieri e le prime partite della giornata: adesso ogni partita è una finale, come abbiam detto ampiamente nei giorni scorsi e anche oggi si è vista una squadra come Cantù che ha giocato veramente una partita importante per intensità ed agonismo. Chiaramente questo ci ha messo in difficoltà, è una squadra molto fisica e ne abbiamo sofferto. Siamo stati comunque bravi a non disunirci anche quando abbiamo avuto un passivo importante e questo ci ha permesso poi di rientrare in partita e di riuscire a fare le cose migliori nelle battute finali. Portiamoci a casa questi due punti che sono molto ma molto pesanti e da domani torniamo in palestra per vedere di migliorare le cose che oggi abbiamo fatto con meno precisione.”

“Sicuramente abbiamo tante cose da migliorare. Oggi forse più di altre volte abbiamo buttato via delle situazioni dove – per mancanza di determinazione – abbiamo fatto troppi passaggi dentro l’area, quindi sicuramente è un aspetto che dobbiamo migliorare. E’ però più un fatto di agonismo, di cattiveria, di mentalità. In partite come quelle di stasera che finiscono punto a punto avere maggiore lucidità e freddezza nel gestire queste situazioni può darci sicuramente un qualcosa in più e certamente faremo grande attenzione anche a questo.”

Commenta