Treviso, stamattina gli esami del protocollo COVID. Nel pomeriggio il raduno

Treviso, stamattina gli esami del protocollo COVID. Nel pomeriggio il raduno

Il raduno della squadra di Menetti sarà visibile in Facebook Live.

La squadra ha effettuato oggi in mattinata gli esami sierologici e i tamponi come da protocollo-Covid19, alla Clinica Giovanni XXIII di Monastier, del Gruppo Sogedin storico sponsor della società, che ha accolto con il suo staff giocatori e tecnici sottoponendoli agli esami.

Tutto lo staff tecnico e i giocatori italiani più Mekowulu, che non ha mai lasciato l’Italia, sono stati sottoposti agli esami previsti dal protocollo-Covid19, in attesa di iniziare l’attività di squadra al Villaggio San Francesco di Caorle da lunedì, dopo i primi due giorni di lavoro individuale a Treviso. I giocatori USA invece si aggregheranno al lavoro di gruppo come da protocollo solo dopo il periodo di quarantena.
“Ringraziamo per la collaborazione la Casa di Cura Giovanni XXIII, nostro storico partner fin dall’inizio del progetto di Treviso Basket. – ha detto Giovanni Favaro, DG della De’ Longhi TVB – La professionalità e l’attenzione della struttura di Monastier sarà fondamentale per il rispetto da parte nostra di tutti i protocolli previsti dalle normative vigenti in materia di Covid19.”

“Da tifoso non nascondo che la presenza oggi qui del De’Longhi Treviso Basket mi riempie di gioia anche perché è il segno tangibile della ripartenza dello sport, che tanto amiamo e a cui noi, come Presidio Ospedaliero, guardiamo e seguiamo sempre con attenzione e cura – commenta Matteo Geretto Responsabile Comunicazione del Presidio Ospedaliero “Giovanni XXIII” di Monastier- La speranza è di ritornare a tifare quanto prima i nostri campioni dentro ad un palazzetto, e fornire quindi loro quel calore che solo la vicinanza riesce a dare”.

Oggi alle 17.30 la squadra sarà al raduno alla Tenuta Santomè di Biancade, chiuso al pubblico che però potrà seguire la diretta dalle 17.45 alle 18.30 sulla pagina Facebook di Treviso Basket.

Fonte: Ufficio Stampa Treviso.

Commenta