Trento: Mezzanotte e Martin incontrano in videochiamata gli “aquilotti” del Minibasket

Trento: Mezzanotte e Martin incontrano in videochiamata gli “aquilotti” del Minibasket

Andrea Mezzanotte e Kelvin Martin protagonisti di due video-chiamate che hanno coinvolto una cinquantina di piccoli cestisti del minibasket bianconero

I giganti della Dolomiti Energia Trentino con i piccoli cestisti del minibasket: è stato un pomeriggio davvero speciale per oltre 50 piccoli aquilotti dei centri minibasket di Sanzio e Sopramonte, degli Esordienti e Aquilotti, che hanno vissuto un’ora ricca di entusiasmo, partecipazione e felicità. Non su un campo da basket, ma incontrando “virtualmente” Kelvin Martin e Andrea Mezzanotte, che nonostante i tanti impegni con la prima squadra hanno voluto portare un saluto ai loro “colleghi in miniatura”. Un anticipo di quello che i rimanenti gruppi del minibasket bianconero vivranno anche nella giornata di martedì, quando sarà JaCorey Williams a fare loro visita “a distanza”.

Travolti dall’affetto e dall’entusiasmo dei mini-cestisti, “Vino” e “Mezza” si sono prestati volentieri a rispondere alle tante domande e curiosità dei piccoli bianconeri, che hanno così passato una sorta di “allenamento” anche fuori dal parquet in questo periodo in cui purtroppo non possono ancora scatenarsi nelle palestre del territorio.

“Quanto sei alto?”, “Come fai a essere così forte?”, “Sai fare le schiacciate?”: non sono mancati i sorrisi e le risate, anche per un Kelvin Martin che al quinto anno in Italia ha mostrato di avere ormai orecchio anche per la lingua italiana e che ha confermato la sua vocazione a trasmettere passione e valori alle nuove generazioni.

L’intero gruppo “capitanato” da Vino si è anche cimentato nel cantare in due lingue i “tanti auguri” a Senne, uno dei ragazzi del Centro Minibasket di Sopramonte che compiva gli anni proprio oggi: e che regalo speciale ha avuto!

Le due iniziative, sviluppate dagli istruttori del minibasket, si sono insomma velocemente trasformate in una grande occasione per tenere viva la fiamma della passione per la palla a spicchi dei tantissimi giovani che in queste settimane non possono viverla in campo: “E’ stato davvero un pomeriggio divertente e stimolante per tutti – ha voluto sottolineare Moussa Dia, responsabile del minibasket aquilotto -: i bambini sono stati entusiasti di avere “tutti per loro” due campioni come Kelvin e Andrea, che ringraziamo per la disponibilità e il tempo che ci hanno dedicato. Un grazie anche ai nostri istruttori Martina, Guillermo, Pietro, Leonardo e Thomas che hanno animato le conversazioni con i ragazzi dando a tutti i bambini la possibilità di fare una domanda e di essere protagonisti”.

Fonte: Ufficio Stampa Aquila Basket Trento.

Commenta