Trento in casa del Gran Canaria, Brienza: Speriamo di arrivare con un po’ di energia

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Le parole del coach di Trento sulla lunga trasferta in Spagna

Dolomiti Energia Trentino, i viaggi continuano: domani sera alle 21.00 in campo a Las Palmas contro Gran Canaria
I bianconeri domani sera affrontano la corazzata Herbalife nel recupero del Round 5 di 7DAYS EuroCup: ottenuta la qualificazione matematica alle Top 16, Trento cerca conferme sul campo di una big della competizione nonostante le fatiche delle trasferte e le assenze

Herbalife GRAN CANARIA (4-2)  vs. Dolomiti Energia TRENTINO (6-0)

7DAYS EuroCup Regular Season, recupero Round 5 | Gran Canaria Arena

Venerdì 13 novembre | ore 21.00

Game Notes (.pdf) Kinesi Injury Report

Non vuoi perderti nemmeno un appuntamento della Dolomiti Energia Trentino?
Sincronizza il tuo calendario per rimanere sempre aggiornato su date e orari delle partite!

Possibili quintetti

Gran Canaria
G – Andrew Albicy, G – Stan Okoye, F – Beka Burjanadze, F – John Shurna, C – Jacob Wiley

Trento
G – Gary Browne, G – Jeremy Morgan, F – Kelvin Martin, F – Luke Maye, C – Max Ladurner

1) SEI SU SEI!

Sei vittorie in sei partite di 7DAYS EuroCup, la qualificazione alle Top 16 raggiunta con quattro turni d’anticipo, l’ennesima prova tutto cuore, qualità e carattere: la Dolomiti Energia Trentino nel successo di ieri sera contro il Promitheas ha mostrato tutto il suo DNA vincente, e tutte le qualità che le hanno permesso nelle ultime settimane di vincere sette delle ultime otto partite ufficiali.

Nonostante le assenze, i problemi di falli e il roster accorciato anche dall’uscita a metà primo quarto di JaCorey Williams (questa sera accertamenti per il fastidio all’hamstring del lungo americano) i bianconeri hanno prodotto un’esaltante prestazione culminata nelll’80-89 sul Patrasso che ha aperto le porte della qualificazione al prossimo turno. E’ la prima volta che Trento apre la stagione con sei successi consecutivi in coppa, è la quarta volta in cinque apparizioni che ottiene il pass per le Top 16 ma non lo aveva mai fatto con quattro turni di anticipo.

Un risultato già storico che l’Aquila proverà a rendere ancora più straordinario tentando il colpaccio domani sera a La Palmas de Gran Canaria contro la corazzata Herbalife: i bianconeri hanno due vittorie in più degli spagnoli in classifica e proveranno negli ultimi quattro turni a difendere il primato nel girone e conquistare il miglior piazzamento possibile in vista degli accoppiamenti dei gironi di Top 16.

2) Le parole di coach Nicola Brienza

“Stiamo affrontando un’altra lunga trasferta – commenta coach Nicola Brienza -, speriamo di arrivare con un po’ di energia alla partita dopo questi lunghi spostamenti che dal punto di vista logistico, con la situazione del Covid e tutto il resto, sono ancora più complicati del solito. In campo daremo sempre il massimo, cercando di fare un’altra buona partita, soprattutto con la giusta mentalità. Gran Canaria al di là di qualche difficoltà che sta attraversando a livello di risultati nel campionato spagnolo è una squadra che può contare su grandissime individualità, giocatori di grande talento, esperienza e “pedigree” internazionale. Stanno lavorando per trovare la quadra e la loro identità, ma hanno tutto per esprimersi ad altissimo livello: contro un’avversaria così forte e con tutte le problematiche che stiamo affrontando il nostro focus dovrà essere rimanere concentrati su di noi, sulla crescita della squadra e dei singoli giocatori”.

3) Gran Canaria

Alti e bassi in Liga ACB, è vero, ma in 7DAYS EuroCup Gran Canaria è una squadra di vertice non solo per la forza del suo roster ma anche per i numeri che ha prodotto fino a qui: quattro vittoria in sei partite con il settimo miglior attacco di tutta la competizione a quasi 86 punti di media, il maggior numero di triple a bersaglio di squadra a partita (13 con un ottimo 38% di realizzazione) e tante armi per vincere le partite.

Sugli esterni oltre al nuovo arrivato AJ Slaughter, di fatto riportato a Gran Canaria per sostituire il partente Amedeo Della Valle, il pericolo numero 1 è Stan Okoye: il roccioso ex Varese viaggia a quasi 15 punti di media tirando oltre il 50% da tre, ben assistito dalla formidabile coppia di play formata da Andrew Albicy (perno della nazionale francese) e dall’italo-americano Frankie Ferrari (7,3 punti e 4,2 assist di media).

Sotto canestro la fisicità e la quantità di giocatori a disposizione di coach Porfi Fisac è impressionate: l’atletismo di Jacob Wiley (12 punti di media) e John Shurna (9,3 con 5,5 rimbalzi), l’intelligenza cestistica dell’ex Avellino Matt Costello (9,8 con 6,5 rimbalzi), e poi la compattezza dei “collanti” fra area e perimetro come Beka Burjanadze e Tomas Dimsa (10,8 punti a partita).

Insomma, Gran Canaria resta pur sempre una delle favorite ad arrivare in fondo alla manifestazione: e una vittoria su Trento darebbe agli spagnoli la virtuale certezza di raggiungere l’Aquila alle Top 16.

Al via il bando per la 14^ edizione delle “Borse di studio in memoria di Manuel Bobicchio!

15 borse di studio del valore di 300 euro cadauna grazie alla Fondazione Aquila, CAF Acli e FIP Trento

Sono convinta che anche in un momento come questo, Manuel non si sarebbe perso d’animo: per lui il basket era importantissimo così come lo era la scuola e quindi le attuali restrizioni lo avrebbero messo in crisi. Però sono sicura che avrebbe trovato una soluzione: avrebbe fatto le sue lezioni a distanza, i compiti e poi sarebbe andato di sotto, dove aveva appeso un canestro, per palleggiare con la mano debole, allenarsi ai tiri liberi, migliorare il proprio palleggio. Insomma, avrebbe trovato un modo per rendere fruttuosi anche questi giorni così difficili” Così Francesca, la madre di Manuel, immagina come avrebbe vissuto suo figlio questi giorni così complicati per tanti ragazzi e ragazze che purtroppo non possono giocare a basket e possono frequentare la scuola solo “a distanza”.

Quando nel 2008, a soli 18 anni, è venuto a mancare, Manuel frequentava l’Istituto Tecnico Biologico “De Carneri” di Civezzano, dove aveva ottimi voti e aveva appena terminato la sua prima stagione con la maglia di Aquila Basket. Per ricordare questo suo straordinario impegno per sport e scuola, da allora sono state istituite delle borse di studio per i giocatori del settore giovanile che hanno dimostrato grande passione sia a scuola che in palestra, proprio come Manuel.

Così, anche quest’anno, Fondazione Aquila Basket, in partnership con Caf ACLI e FIP Trento, ha istituito un bando per 15 borse di studio in memoria di Manuel Bobicchio da 300 euro cadauna per quindici studenti/atleti delle società della Dolomiti Energia Basketball Academy. Le borse di studio verranno consegnate non appena sarà possibile ritrovarsi alla BLM Group Arena a tifare Dolomiti Energia Trentino: in quell’occasione sarà premiato anche il migliore tra i 15 studenti/atleti con un regalo eccezionale.

Infatti, il vincitore assoluto, oltre a ricevere la maglia autografata del proprio campione preferito, potrà ospitare uno dei giocatori della Dolomiti Energia Trentino per un allenamento con la propria squadra o per una lezione a scuola. Per partecipare al bando i giocatori delle società aderenti alla Dolomiti Energia Basketball Academy devono inviare all’indirizzo mail aquilab@aquilabasket.it, insieme al modulo di iscrizione, la propria pagella scolastica 19/20 e la dichiarazione ISEE: saranno poi gli allenatori delle società a confermare l’impegno dei ragazzi durante gli allenamenti e le partite della squadra di appartenenza. Per questa edizione, inoltre, ciascun partecipante dovrà scrivere una domanda per uno dei giocatori della Dolomiti Energia Trentino: le migliori 9 (simpatiche, interessanti, stimolanti), perché 9 era il numero di maglia di Manuel, riceveranno una risposta da parte dei giocatori bianconeri in un video che sarà trasmesso alla BLM Group Arena e sui social.

Fonte: Ufficio Stampa Aquila Basket Trento.

Commenta