Travis Diener: Se Meo Sacchetti mi chiamasse alla Fortitudo Bologna sarebbe difficile dire di no

Travis Diener: Se Meo Sacchetti mi chiamasse alla Fortitudo Bologna sarebbe difficile dire di no

Il play in uscita dalla Vanoli Cremona: Allenare qui? Sarebbe un sogno, ma ora non saprei

Quale futuro per Travis Diener alla Vanoli Cremona ? Ecco le sue parole a La Provincia.

SU MEO SACCHETTI

«Non posso negare che per me è difficile pensare di non giocare con Meo. Lui conosce me e io conosco bene lui. Ci capiamo a perfezione, sono sette anni che lui è la mia guida. Avevo smesso di giocare, ho ricominciato con lui e per lui. Se mi dovesse volere a Bologna e chiaro che sarebbe difficile per me dirgli di no»

SULL’ALLENARE LA VANOLI CREMONA

«Allenare la Vanoli Cremona? Credo che sarebbe un sogno. Sia io che la mia famiglia ci siamo trovati benissimo li. È stata davvero una seconda casa e il pensiero di tornare un domani mi piace tantissimo. Sognare non costa nulla e questo sareb be davvero un bellissimo sogno».

E SE ALDO VANOLI GLI OFFRISSE LA PANCHINA?

«È davvero una domanda difficile, ma voglio essere totalmente sincero. Stasera non avrei una risposta ad una domanda simile. Certamente vorrò fare l’allenatore quando smetterò di giocare. E l’ho detto e lo ribadisco. Cremona è nei mio cuore e li rimarrà sempre perchè tre anni non so no pochi per un giocatore e ho vissuto emozioni tali che non si possono scordare».

Commenta