Tortona batte un colpo: Torino domata a domicilio, è 1-1 nella serie

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Netto 89-77 per la squadra di Ramondino che pareggia la serie

La Bertram Derthona Basket Tortona espugna meritatamente il Pala “Gianni Asti” di Torino battendo i padroni di casa della Reale Mutua con un netto 77-89. Gara2 viene quindi conquistata dai bianconeri che pareggiano la serie, la quale si sposterà a Voghera, sui legni del Pala “OltrePo”, dove giovedì 24 giugno alle 20.45 si disputerà gara3, mentre gara4 verrà giocata il 27 giugno. La squadra torinese non ha avuto continuità e lucidità nel corso del match, invece i ragazzi di coach Ramondino hanno capitalizzato al meglio tutte le occasioni a loro disposizione e mostrando una notevole chimica di squadra.
Partenza contratta delle due squadre, si sblocca per prima la Bertram con la tripla di Fabi, è pronta dall’altro lato la risposta di Alibegovic con tanto di schiacciata. I ritmi sono serrati e si lotta su ogni pallone, Clark è il principale realizzatore gialloblù mentre Tortona si affida di più alla coralità del gruppo. Sul finire di frazione la Reale Mutua perde di lucidità, così Tortona trova il +6 al 9’ (13-19). Il primo quarto termina sul 17-22.
Cannon ed Ambrosin tentano la fuga ospite trovando il 17-26 all’11’, timeout inevitabile di coach Cavina. La strigliata fa bene ai sabaudi e così Campani e Pinkins un minuto più tardi ricuciono subito lo strappo e costringono coach Ramondino alla sospensione quando il punteggio è di 22-26. I ritmi salgono, la partita è bella ed avvincente, Alibegovic suona la carica ma i tortonesi si tengono avanti ancora con Ambrosin stavolta con la compagnia di Mascolo. Quando le cose iniziano a complicarsi, Pinkins e Cappelletti accelerano e generano il 33-39 che porta ad un nuovo timeout bianconero. Gli ospiti stringono le maglie difensive ed i subalpini faticano in fase realizzativa. Il tunnel degli spogliatoi viene imboccato sul 37-44.
Sulla falsa riga del secondo quarto si gioca anche il terzo, gli alessandrini sono guidati da un Severini in grande spolvero mentre Torino resta aggrappata alle invenzioni di Clark. Lo statunitense non riesce a ricucire il gap di 13 lunghezze (46-59) che al 25’ sorride alla Bertram e porta coach Cavina ad una sospensione. Le cose peggiorano per i padroni di casa che subiscono i colpi di Sanders e Fabi, i quali siglano addirittura il +19 al 27’ (48-67). La squadra di coach Ramondino amministra il vantaggio ed alla fine della terza frazione è in vantaggio per 56-72.
Toscano, Clark e Pinkins iniziano a soffiare sul collo degli ospiti, i gialloblù fanno di tutto per portare lo svantaggio sotto la doppia cifra, ma la Derthona contiene la rimonta. Mascolo insacca 5 punti pesantissimi per le sorti del match, il punteggio è di 68-83 al 36’, timeout di coach Cavina quando ormai la strada è palesemente in discesa per la Bertram. Di qua la disputa è pura amministrazione da parte del collettivo bianconero, che alla fine esulta sul 77-89 che porta la serie sull’1-1.

Commenta