Tommaso Baldasso: A Roma mi sono sentito a casa. Trattato sempre come uno di famiglia

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Le parole dell'ex capitano di Roma: “Resto sereno, consapevole di dover trovare una soluzione che possa essere giusta per il prosieguo della mia carriera

Tommaso Baldasso, ex capitano della Virtus Roma, ha parlato a Il Piccolo della fine della squadra capitolina.

“A Roma mi sono sentito a casa­ perché mi hanno sempre trattato come uno di famiglia. Ringrazio per tutti il nostro angelo custode, Francesco Carotti, ma sarebbe lunga la lista di persone cui dedicare un pensiero. Come ho vissuto gli ultimi mesi? È stato difficile lavorare in un ambiente surreale, faccio i complimenti a chi ha resistito fino alla fine. Cerco sempre di trovare un aspetto positivo nelle cose, credo che l’esperienza degli ultimi mesi, per quanto complicata, sia servita per farmi crescere” ha detto Baldasso che ora valuta tutte le opzioni per il futuro. “Resto sereno, consapevole di dover trovare una soluzione che possa essere giusta per il prosieguo della mia carriera”.

Commenta