Tezenis Verona – Dolomiti Energia Trentino | La situazione e come vederla in tv

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Questa sarà la prima sfida tra i due club

La Tezenis Verona, reduce da quattro k.o. consecutivi (l’ultimo arrivato a Milano), è pronta a far debuttare Jamarr Sanders ed ospita la Dolomiti Energia Trentino, che viene dal successo con Scafati in campionato e la sconfitta netta in Eurocup contro l’Hapoel Tel Aviv.

Fonte: Legabasket

Dove vederla: domenica 6 novembre 2022 ore 17.30, Eleven Sports e DMAX

Arbitri: Michele Rossi, Denis Quarta, Giulio Pepponi

LE CURIOSITÀ

Toto Forray è a 1 assist di distanza da quota 600 in Serie A, tutti distribuiti con la canotta di Trento.

GLI EX

Tezenis Verona – Il debuttante Jamarr Sanders ha giocato due stagioni a Trento, completando 60 partite e viaggiando 8.6 punti in 27 minuti di impiego medio.

Dolomiti Energia Trentino – Mattia Udom ha giocato per tre stagioni in Serie A2 a Verona (dal 2017 al 2020). In totale ha realizzato 10.2 punti e 6.9 rimbalzi di media in 72 partite disputate con i gialloblù.

LE DICHIARAZIONI

Alessandro Ramagli, coach Tezenis Verona: “Trento è una squadra difensivamente molto solida, soprattutto sul perimetro, anche utilizzando copiosamente cambi difensivi e di fatto è una delle migliori quattro-cinque difensive del campionato. E’ una delle squadre con grande impatto al rimbalzo, la miglior squadra nel controllo dei propri tabelloni e soprattutto con grande capacità di andare a rimbalzo con tutti i giocatori: hanno 6 giocatori che prendono più di un rimbalzo d’attacco a partita e in questo senso il loro centro, Atkins, è il miglior interprete. Una squadra che ha fatto un cammino in campionato molto regolare; ha perso a Tortona una gara molto stretta contro la capolista, poi ha vinto in casa contro Treviso e Scafati, vincendo poi a Varese e perdendo a Sassari. Sono molto solidi e noi dovremo offrire una prestazione molto fisica e competitiva a rimbalzo. Dovremo essere in grado di scardinare una difesa molto performante soprattutto sul perimetro grazie alle qualità di alcuni interpreti dell’uno contro uno difensivo, ma anche la capacità di usare in maniera molto efficace i cambi difensivi soprattutto quando giocano le due ali forti contemporaneamente. Una partita tosta e complicata, dovremo interpretare la gara con grande attenzione e intensità perché questo è un elemento fondamentale per riuscire a preparare i presupposti per una vittoria. Abbiamo bisogno di vincere e per farlo abbiamo bisogno di essere molto competitivi su tutti i dettagli a cui ho fatto riferimento”.

Emanuele Molin, coach Dolomiti Energia Trentino: “Dopo la sconfitta e la dura lezione ricevuta a Tel Aviv, domani dobbiamo scendere in campo e mostrare una reazione: quanto mostrato mercoledì in Israele non è il nostro valore, e non è una performance che rispecchia il lavoro che stiamo facendo giorno dopo giorno, come squadra e come staff. C’è quindi grande desiderio di tornare a mostrare il nostro vero volto in campo, c’è desiderio di guardare avanti e di prenderci questa partita. Il gruppo lavora con serietà, consapevole delle ambizioni che abbiamo. La partita di domani? La chiave, anche se sembra banale dirlo, sarà la nostra difesa. Affrontiamo un’avversaria che ha un gioco molto efficace e pragmatico, ci siamo preparati per rispondere ai problemi che potrebbero crearci: sappiamo che per loro questa è una partita fondamentale, da vincere, quindi ci aspettiamo una Verona che entrerà in campo con grande energia ed entusiasmo, anche con la spinta del pubblico di casa. Ladurner? Domani sarà in panchina, andrà a referto per la prima volta in stagione: da una decina di giorni ha aumentato i carichi di lavoro, non è ancora pronto a scendere in campo ma lo sarà presto e vogliamo continuare ad accompagnarlo verso il rientro completo”.

Commenta