Terremoto al Barcelona: arrestato l’ex presidente Bartomeu con altre tre persone per il BarçaGate

Secondo la denuncia fatta da alcuni giorni la dirigenza catalana aveva a libro paga una società che ‘screditava’ via social i giocatori contrari alla linea dirigenziale, su tutti Messi e Piquè.

Serie di arresti in casa Barcelona questa mattina, scrive La Vanguardia.
Sono finiti in manette Josep María Bartomeu, Óscar Grau, Román Gómez Ponti e Jaume Masferrer. Si tratta dell’ex presidente, dell’amministratore delegato del FC Barcelona e del responsabile dei servizi legali, e del gabinetto presidenziale. Al momento non ci sono conferme ufficiali da parte del club catalano.

Gli arresti sono stati decisi dal Mossos d’Esquadra e non dal giudice che aveva solo ordinato la perquisizione nella sede del Barcelona.

Gli arresti sono a causa del BarcaGate: ossia una società esterna al Barcelona ed assunta dalla società catalana condotto una campagna diffamatoria sui social media contro individui ed entità non legate al consiglio di amministrazione di Josep Maria Bartomeu.

Questo scrive il Corriere dello Sportò L’inchiesta, condotta del giudice istruttore Alejandra Gil, che ha esteso il segreto processuale su tutti gli atti, ha preso il via un anno fa dopo la denuncia fatta da alcuni giornali, secondo i quali la dirigenza catalana aveva a libro paga una società che ‘screditava’ via social i giocatori contrari alla linea dirigenziale, su tutti Messi e Piquè.

Commenta