La Supercoppa è della Virtus Bologna: Milano si arrende nella notte di Jaiteh

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

84-90 il finale

La Virtus Bologna ha conquistato alla Unipol Arena l’edizione 2021 della Supercoppa Discovery+. Prestazione straordinaria di Alessandro Pajola, mvp, e di Jaiteh per una Vu che tocca il +17 nel terzo quarto: Milano prova a rientrare con Shields e Rodriguez, ma non basta. La Unipol Arena, in festa, canta «I campioni dell’Italia siamo noi».

84-90 il finale

PRIMO QUARTO

Timeout Messina a 6.47 sul 2-8 Virtus con 4 di Jaiteh, 1/6 milanese al tiro. Controparziale di 12-4 Milano, con tripla di Hall e 4 di Mitoglou, entrato in campo per Melli. Timeout Scariolo a 3.16. 20-23 il finale di primo quarto con 4 di Alibegovic in fila e tripla di Teodosic a 3”.

SECONDO QUARTO

Virtus più sciolta in attacco, Milano più contratta. E il muso davanti è sempre quello della squadra di Scariolo. Jaiteh, il post basso di Abass che l’Olimpia concede, i liberi di Belinelli e Alexander, 28-33 a 5.29. Jaiteh allunga a 28-35 dopo una persa di Shields. Hall trova tre liberi su un genoeroso fallo fischiato a Harvey, Weems mette la tripla del 31-40 a 2.10 che costringe Messina ad un nuovo timeout. 35-44 dopo 20′, per Milano 8 di Hall e 7 di Shields ma 13/36 dal campo, per la Virtus 10 di Jaiteh e 7 di Alibegovic, 14-22 a rimbalzo ma 15-7 negli assist.

TERZO QUARTO

Pajola colpisce subito da 3 per il +12 di massimo vantaggio, l’Olimpia fa scadere i 24’’. Avvio negativissimo per i biancorossi, e l’1/2 di Pajola per il 35-48 dice di una gara in mano alla Virtus. L’Olimpia si blocca con Hines dopo 3’, stoppata dubbia dello stesso centro su Hervey, quindi appoggio di Delaney per il -9, ma il 4-0 Virtus è immediato con schiacciata solitaria di Hervey. E’ un dominio mentale, come dimostra la persa in contropiede di Milano che vale il +15 (42-57) di Teodosic con antisportivo precedente al Chacho. Alexander aggiorna il massimo vantaggio con il 44-60 a 2.50, Alibegovic con il 49-66 a 1.40. 8 del Chacho in fila, 55-67 dopo 30’.

QUARTO QUARTO

Alla fine sono 11 in fila del Chacho, poi 4 di Melli, quindi ancora 2 del Chacho dopo un recupero di Pippo Ricci (reduce da due errori da fuori): 64-71 a 7.39 e timeout di Scariolo. Alibegovic e Belinelli ridanno ossigeno alla Vu (64-75), Ricci colpisce dall’angolo, Pajola mette una tripa cruciale a 3.37 per il +10 e la gara pare decisa. Shields mette due tripe per il 75-82 a 3.05, e se la Virtus produce sempre, Milano si basa sul tiro da 3. 78-84 a 2′, ma Shields manca il -3 e Delaney dice 80-86 a 1.06. Il nuovo errore di Shields chiude la gara.

Commenta