Stephen Silas attende James Harden, fermo per protocollo Covid-19

Stephen Silas attende James Harden, fermo per protocollo Covid-19

Una situazione di reale incertezza, che passa anche per la presenza di Harden alla festa di compleanno del rapper Lil Baby ad Atlanta. Un party senza mascherine tra molto invitati, tra cui la stessa stella numero 13

Stephen Silas, coach degli Houston Rockets, ha chiarito come l’assenza di James Harden sia dovuta ai protocolli Covid-19. Il giocatore è atteso in serata per la sessione individuale.

La stessa situazione varrebbe per il compagno PJ Tucker.

Silas ha poi dichiarato: «Vorrei solo dire che lo voglio qui, e voglio che sia una parte importante di ciò che stiamo facendo. Sono entusiasta di allenarlo e di averlo parte di ciò su cui stiamo lavorando, con un gruppo di ragazzi che si sta allenando duramente».

La vicenda ha poi assunto contorni più chiari con il passare delle ore. Silas ha infatti precisato di non aver avuto contatti recenti con il giocatore, che peraltro non ha mai parlato con i media dopo l’eliminazione nei playoff per mano dei Lakers, poi campioni NBA.

Una situazione di reale incertezza, che passa anche per la presenza di Harden alla festa di compleanno del rapper Lil Baby ad Atlanta. Un party senza mascherine tra molto invitati, tra cui la stessa stella numero 13.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da James Harden (@jharden13)

Commenta