Stella Azzurra Basketball Academy, ufficiale Darryl Joshua Jackson

Stella Azzurra Basketball Academy, ufficiale Darryl Joshua Jackson

La Stella Azzurra Basketball Academy è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo annuale con Darryl Joshua Jackson

La Stella Azzurra Basketball Academy è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo annuale con Darryl Joshua Jackson, nato a La Valletta il 17 dicembre 1985, 1.85 di statura, guardia tiratrice, nell’ultima stagione a Scafati.

Ecco le sue prime parole in nerostellato: «Non vedo l’ora di lavorare con i miei nuovi compagni di squadra. Sono emozionato per questa nuova avventura e spero che possa essere una stagione ricca di soddisfazioni.».

CARRIERA:

Dopo aver trascorso tre anni al Warmer Pacific college, nella stagione 2008/2009 Darryl vola in Romania per militare nelle fila dell’Energia Rovinari Targu Jiu, in massima divisione. In serie A rumena gioca anche nelle successive due stagioni: prima a Pitesti e poi alla Steaua Bucarest, partecipando anche alla Fiba Eurochallenge. Nel 2011/2012 approda a Cipro, dove resta una sola stagione, ma tanto basta per vincere il campionato con la maglia dell’Etha Engomis di Nicosia. La stagione successiva si trasferisce in Germania e gioca la Bundesliga con la casacca del Ludwigsburg. Inizia la stagione 2013/2014 nel massimo campionato georgiano con il Sukhumi, che però lascia a dicembre, prima di trasferirsi in Italia e rimanerci definitivamente. La sua avventura nello Stivale inizia con l’Enel Brindisi (serie A), con cui però disputa solo sei partite. Nel 2014/2015 scende di categoria ed approda in Legadue con il Roseto Sharks, dove si mette in mostra con 15,4 punti di media in 21 gare. Sempre nella seconda categoria nazionale, la stagione successiva indossa la canotta dell’U.C.C. Casalpusterlengo, dove si mette in mostra con una media di 17,2 punti a partita ed il 47,4% di realizzazione da tre punti. L’ottimo campionato disputato gli vale la chiamata in massima serie, ad inizio stagione in corso, dalla Juvecaserta, dove però non trova molto spazio (8,4 minuti di media e 2,7 punti di media in 12 partite giocate), motivo per cui ha accettato di buon grado di scendere di categoria e militare nelle fila della Givova Scafati (18,9 punti di media in 17 partite). Più o meno la stessa media (18 punti) ha conservato poi la stagione successiva con la maglia di Forlì (sempre in serie A2) in 30 gare disputate. La stagione 2019/2020 iniziava invece in Argentina con il Penarol Mar del Plata (2 partite e 11,6 punti di media) e poi faceva ritorno nuovamente nel Belpaese, nella seconda categoria nazionale, per vestire la casacca di Bergamo, dove ha viaggiato a 15,3 punti di media in 8 gare disputate.

Commenta