Sportando Power Rankings EuroLeague | L’aggiornamento dopo il mese di ottobre

Sportando Power Rankings EuroLeague | L’aggiornamento dopo il mese di ottobre

Dopo LBA, è tempo di aggiornare il nostro EuroLeague Power Rankings dopo il mese di ottobre

Dopo LBA, è tempo di aggiornare il nostro EuroLeague Power Rankings dopo il mese di ottobre.

18 – Asvel

Precedente posizione: 18

Solo 3 gare giocate, ma l’avvio di stagione è inadeguato anche in Francia per uno dei club più spiazzati di fronte allo stato sanitario attuale.

17 – Alba Berlino

Precedente posizione: 17

Lavoro durissimo per Aito, preoccupato anche dalla sorprendente partenza del Bayern Monaco di Andrea Trinchieri.

16 – Panathinaikos

Precedente posizione: 15

Record tutt’altro che negativo per la squadra di Vovoras, segnato dal ko nel derby ma anche dalla bella impresa con il Ferner firmata Nedovic.

15 – Stella Rossa Belgrado

Precedente posizione: 13

Record 2-3, con un Loyd a dir poco lussureggiante. Davanti un mese di novembre complicato con Bayern, Real, Milano, Barcellona ed Efes.

14 – Bayern Monaco

Precedente posizione: 16

Partenza di stagione sconvolgente per Andrea Trinchieri, ovviamente in senso positivo. Già reggere il passo di Milano pareva impresa, poi quattro vittorie in fila hanno stravolto ogni previsione di inizio stagione.

13 – Baskonia

Precedente posizione: 12

Campioni di Spagna dal passo convinto, anche se pesa il ko di Belgrado. Chiusura di ottobre in crescendo con il Barcellona, ora Asvel, Cska, Fenerbahce e Panathinaikos per risalire la china.

12 – Zalgiris Kaunas

Precedente posizione: 14

Martin Schiller ha ereditato lo Zalgiris da Jasikevicius per offrire nel primo mese di EuroLeague il miglior basket della competizione.

11 – Khimki

Precedente posizione: 7

Tanti problemi, tra infortuni e Covid-19, e un avvio di stagione con 5 ko in fila che rischia seriamente di essere un freno.

10 – Olympiacos

Precedente posizione: 11

Due ko in fila, ma anche scalpi importanti come quelli di Milano, Maccabi e soprattutto del Panathinaikos nel derby.

9 – Zenit San Pietroburgo

Precedente posizione: 10

Due sole gare giocate prima di una lunghissima attesa. Ma le vittorie su Efes e Barcellona, oltre al passo in Vtb, confermano le attese per una squadra di livello.

8 – Fenerbahce

Precedente posizione: 9

Avvio di qualità prima di tre ko in fila. La vittoria nel derby sull’Efes ha dato consapevolezza, la ripartenza con il Maccabi sostanza al lavoro di Kokoskov.

7 – Maccabi Tel Aviv

Precedente posizione: 5

Due posizioni in discesa che al momento concedono il “beneficio del dubbio” ad un avvio di stagione altamente negativo. Qualche assenza e meccanismi da ritrovare per Sfairopoulos

6 – Valencia

Precedente posizione: 8

Squadra di valore, che guarda ai playoff come unica possibilità viste le potenzialità. C’è il “caso” Derrick Williams da risolvere, ma Dubljevic e Kalinic già producono secondo le attese.

5 – Olimpia Milano

Precedente posizione: 6

Partenza importante e convinta, con il ritorno alla vittoria sul Real Madrid come gemma. Il tutto senza Micov e Punter. La squadra cresce.

4 – Real Madrid

Precedente posizione: 4

Avvio complicatissimo, ma anche nella scorsa stagione il passo delle prime settimane fu negativo. In aggiunta, ora, c’è il “caso” Campazzo, la cui risoluzione resta l’ago della bilancia della stagione.

3 – Anadolu Efes

Precedente posizione: 3

Giudizio sospeso in attesa del pieno recupero di Shane Larkin. Al momento il record 2-3 non può ancora cancellare il grande potenziale ammirato nelle ultime due stagioni.

2 – Cska

Precedente posizione: 2

Squadra che non può permettersi assenze, e che qualche assenza infine l’ha avuta. Mike James al comando, Clyburn già al suo top, totalmente da inserire ancora Milutinov e Shengelia.

1 – Barcellona

Precedente posizione: 1

Unica delle grandi ad essere dove dovrebbe essere. Il tutto senza dimenticare il problema sanitario che ha colpito Mirotic.

Commenta