Sportando EuroLeague Power Rankings | L’Update dopo il mese di novembre

Sportando EuroLeague Power Rankings | L’Update dopo il mese di novembre

E’ arrivato il tempo di aggiornare il nostro EuroLeague Power Rankings dopo il mese di novembre

E’ arrivato il tempo di aggiornare il nostro EuroLeague Power Rankings dopo il mese di novembre.

18 – Alba Berlino

Precedente posizione: 17

Aito dalla sua ha la vittoria negli scontri diretti con Asvel e Khimki, ma anche durissime lezioni ai limiti del “materasso” con Milano e Barcellona e un roster oggettivamente corto, oltre che minacciato nel comando in Germania da questo Bayern.

17 – Panathinaikos

Precedente posizione: 16

La gioia, estemporanea, con il Bayern Monaco in un novembre di sole sconfitte. Il campionato nazionale, per ora poco probante (solo 3 gare giocate contro le 9 di Milano, per fare un esempio…) è un problema, così come il costante lavoro di redefinizione del roster.

16 – Asvel

Precedente posizione: 18

Le “sassiole” da antologia con Panathinaikos e Barcellona evolvono non poco le sensazioni sul team di TJ Parker. Il mese di dicembre darà un verdetto sull’attendibilità di queste due vittorie.

15 – Khimki

Precedente posizione: 11

Una sola vittoria, il derby con lo Zenit, in un nuovo mese estremamente negativo. Infortuni e Covid, da soli, possono spiegare solo un pezzo di queste difficoltà.

14 – Stella Rossa Belgrado

Precedente posizione: 15

Record negativo, in un mese di novembre illuminato dal netto successo del Forum contro una contender come Milano. L’inserimento di O’Bryant darà i suoi frutti a dicembre?

13 – Zalgiris Kaunas

Precedente posizione: 12

Cinque sconfitte in cinque gare per Schiller, che pare aver smarrito il fattore sorpresa di inizio stagione.

12 – Baskonia

Precedente posizione: 13

Tre vittorie, nette e in fila, contro avversari anche di qualità come Fenerbahce e Olympiacos. Il nuovo progetto Ivanovic inizia a prendere forma.

11 – Bayern Monaco

Precedente posizione: 14

Dopo il grande avvio di stagione un novembre da 3-2, con scalpi come quelli di Valencia e Efes sono dato per certi versi ancor più sensazionale.

10 – Olympiacos

Precedente posizione: 10

Due rinvii dopo il successi con Zenit e Alba, quindi il ko netto in casa con Vitoria. La squadra di Bartzokas pretende ancora un giudizio sospeso.

9 – Fenerbahce

Precedente posizione: 8

Calendario complicato, ma anche 4 ko in fila, sempre netti a parte che nell’ultimo round con Valencia. Elementi come Hamilton e Westermann sempre più prossimi al “caso”, i problemi di Nando De Colo… tanto da risolvere per Kokoskov.

8 – Maccabi Tel Aviv

Precedente posizione: 7

Le sconfitte sul filo del rasoio sono sfortuna sino a che le ripetizioni non diventano esponenziali. Squadra con poca consapevolezza che cade in cinque delle ultime sei gare con record 3-8. L’uscita dai playoff, nel nostro rankings, è graduale ma costante.

7 – Zenit San Pietroburgo

Precedente posizione: 9

Un calendario complesso all’orizzonte, ma anche una bella ripartenza dopo i primi casi di Covid contro avversari non di primissima fascia. Kevin Pangos ha preso il timone con convinzione dopo i dubbi di Barcellona.

6 – Olimpia Milano

Precedente posizione: 5

I rinvii, i dubbi Covid, un calendario decembrino terribile. Pesa il ko interno con la Stella Rossa in un momento di condizione molto delicato, ma questa Olimpia cresce.

5 – Valencia

Precedente posizione: 6

Milano, Panathinaikos, Maccabi, Fenerbahce. Queste le vittime su un cammino che ha registrato solo il rallentamento di Monaco di Baviera. Il Valencia fa paura.

4 – Real Madrid

Precedente posizione: 4

Cinque vittorie in fila dopo il ko di Barcellona, e un ko all’ultimo istante figlio solo della provvidenza-James. Il Real Madrid risale la china, anche senza Campazzo. Ora vediamo cosa dirà il mercato. E dove.

3 – Anadolu Efes

Precedente posizione: 3

Una vittoria in quattro gare, poi cinque nelle successive sei nonostante infortuni e Covid. L’Efes sta ritrovando le vecchie certezze della scorsa stagione, pur non dando la stessa sensazione di invincibilità. Per ora.

2 – Cska

Precedente posizione: 2

Itoudis sospende James con il Baskonia? Il play risponde con il titolo di mvp del mese. E per il Cska le vittorie in fila sono sei, pur con un Milutinov ancora non troppo performante.

1 – Barcellona

Precedente posizione: 1

Il ko con l’Asvel dopo sette vittorie in fila. Solo il Cska, oggi, può anelare a simili livelli. Forse.

Commenta