“Siamo qui per restare”: Presente e futuro della BCL in un’intervista esclusiva con Patrick Comninos

“Siamo qui per restare”: Presente e futuro della BCL in un’intervista esclusiva con Patrick Comninos

Il CEO della Basketball Champions League ha conversato con Sportando sulla situazione della competizione ideata da FIBA, le sue prime quattro stagioni e il suo futuro.

Una delle storie dell’estate del basket europeo è senza dubbio stata l’ascesa della Basketball Champions League, capace di convincere sempre più squadre a preferire la competizione ideata da FIBA all’Eurocup e conseguentemente all’Eurolega. Sin dal suo lancio nell’agosto 2016, al vertice della BCL c’è Patrick Comninos, manager greco che può vantare anche esperienze con l’Olimpiade di Atene 2004, la Superleague del calcio greco e la UEFA come Head of Club Operations.

Questa settimana Comninos ha rilasciato una lunga intervista a Sportando, discutendo di una ampia gamma di argomenti relativi alla Basketball Champions League e alla visione di BCL sulle competizioni europee per club. L’intervista è divisa per capitoli, così da facilitarne la lettura

Part I (pagina 2) -> Uno sguardo alle prime quattro stagioni della BCL e al ruolo delle Leghe nazionali nel costruire la competizione

Part II (pagina 3) -> Gli accordi pluriennali con i club basati sui criteri sportivi

Part III (pagina 4) -> I piani per la stagione corrente e la prossima, oltre all’importanza dei Qualification Rounds

Part IV (pagina 5) -> La varietà e la continuità delle squadre

Part V (pagina 6) -> Opportunità per investimenti e l’importanza dei Social Media

Part VI (pagina 7) -> La visione a breve, medio e lungo termine della BCL.

Continua a leggere: Pagina 1 Pagina 2 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 7

Commenta