Serve un overtime alla Tezenis per battere Torino. Verona batte la capolista 82-81

Serve un overtime alla Tezenis per battere Torino. Verona batte la capolista 82-81

Vittoria per Verona nel big match

La ventiseiesima giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West vede vincere dopo un supplementare la Tezenis Scaligera Verona, la Reale Mutua Basket Torino resta capolista del girone verde nonostante la sconfitta per 82-81 dell’Agsm Forum. I padroni di casa salgono così a quota 30 punti nella classifica del girone verde, mentre i torinesi restano fermi a 36.

Avvio equilibrato, ma il primo minibreak è torinese, quando Clark realizza il canestro del 5-10 al 4’. Jones e Rosselli riportano Verona a contatto, ma Bushati firma con una tripla allo scadere il 15-22 del 10’.

Alibegovic prova ad incrementare il vantaggio ospite, Rosselli glielo impedisce, così i gialloblù trovano il -4 (23-27) e coach Cavina chiama sospensione al 13’. Verona fa circolare meglio la palla e Jones a metà quarto insacca il tiro del sorpasso (30-29), gli si aggiunge Greene per il 32-29 e nuovo timeout ospite al 14’. Bushati prova a ridurre il gap, ma Torino è troppo imprecisa al tiro. Al riposo lungo si va sul 37-33.

Al rientro dagli spogliatoi le due squadre viaggiano col freno a mano tirato. Torino impiega più di 3 minuti prima di ritrovare la parità con Pinkins prima ed il vantaggio poi con Campani. Si gioca punto a punto e con sorpassi reciproci quando si arriva al 25’, quando coach Ramagli chiede un minuto di sospensione sulla schiacciata di Alibegovic (42-45). Le squadre prediligono il tiro dalla grande distanza. Al 30’ lo score è di 54-58.

Janelidze e Jones impattano al meglio nell’avvio dell’ultima frazione per il nuovo sorpasso veneto ed in poco più di un minuto il punteggio diventa 62-58 con Torino che pasticcia e coach Cavina non può far altro che ricorrere ad un timeout per riorganizzare i suoi. Candussi prova a tenere i sabaudi a debita distanza ed al 36’ firma il 70-63. Alibegovic e Bushati provano a dar vita ad una rimonta che si materializza e rimette in discussione le sorti del match al 39’ e sul 75-75 suona la sirena dell’ultimo quarto, serve un supplementare.

Gli schemi saltano, le squadre sono stanche e di conseguenza imprecise al tiro, ma l’equilibrio continua a regnare sovrano, 79-78 al 43’. Severini e Bushati si danno battaglia a distanza, sull’82-81 finale esulta la Tezenis che batte la capolista Reale Mutua Basket Torino.

 

Tezenis Verona – Reale Mutua Torino 82-81 (15-22, 22-11, 17-25, 21-17, 7-6)

Tezenis Verona: Bobby ray Jones 29 (8/11, 3/5), Francesco Candussi 16 (5/11, 1/2), Phil Greene iv 12 (4/4, 1/9), Guido Rosselli 8 (2/4, 1/4), Giovanni Severini 7 (0/1, 1/6), Giga Janelidze 7 (2/3, 1/2), Giovanni Tomassini 3 (0/1, 1/6), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0), Timoty Van der knaap 0 (0/0, 0/0), Andrea Colussa 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Caroti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 18 – Rimbalzi: 40 9 + 31 (Guido Rosselli 10) – Assist: 21 (Giovanni Tomassini 7)

Reale Mutua Torino: Kruize Pinkins 15 (2/3, 2/6), Franko Bushati 15 (2/3, 3/7), Luca Campani 11 (4/7, 1/2), Mirza Alibegovic 11 (1/2, 3/9), Daniele Toscano 11 (0/0, 3/4), Jason Clark 7 (3/5, 0/1), Lorenzo Penna 7 (1/1, 1/3), Alessandro Cappelletti 4 (2/6, 0/2), Giordano Pagani 0 (0/0, 0/0), Alessandro Origlia 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 18 – Rimbalzi: 31 2 + 29 (Alessandro Cappelletti 8) – Assist: 17 (Alessandro Cappelletti 6)

Commenta