Bologna domina Pesaro e torna alla vittoria sul parquet della Segafredo Arena

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Carpegna Prosciutto Pesaro sconfitta 100-80, note positive da Teodosic, Markovic e Belinelli.

Vittoria netta e convincente per la Virtus Bologna nel recupero contro Pesaro. Gli uomini di Djordjevic fermano la serie negativa di cinque sconfitte consecutive in casa grazie alla grande intensità messa in campo nel secondo tempo. L’ottima forma di Teodosic e Markovic e il graduale inserimento di Belinelli nei giochi bianconeri hanno concesso alla Segafredo di controllare senza troppe sofferenze una Pesaro che fino ad oggi in campionato ha dimostrato una buona qualità, puntando ad un posto nelle Final Eight di Coppa Italia. Buone indicazioni anche dalle percentiuali dall’arco (18/33) e dalle prestazioni di Weems e Adams, mentre agli ospiti sono mancati i grandi contributi di alcuni protagonisti della stagione, come Filipovity e Delfino.

PRIMO QUARTO

Pesaro apre le marcature trovando Cain sotto canestro dopo un’ottima circolazione di palla ma Markovic risponde con la prima tripla della sua partita. Anche Teodosic si iscrive al match con un parziale personale di otto punti, portando la Virtus sul +7 (11-4). Filipovity e Cain accorciano le distanze fino al -3, ma Markovic segna ancora da tre, come spesso accade quando riesce a sbloccarsi fin dai primi minuti dall’arco. Tessitori, appena entrato al posto di Gamble, realizza dalla media distanza ma cade male sul piede di Cain, rimediando un infortunio alla caviglia. Tambone sale in cattedra segnando nove punti consecutivi e consegnando a Pesaro il primo vantaggio (18-20) dall’inizio di partita. Djordjevic non apprezza, chiama timeout e schiera Belinelli al rientro in campo. Il campione di San Giovanni in Persiceto riporta subito Bologna davanti, ma il canestro di Zanotti e il successivo uno 1/2 dalla lunetta di Alibegovic chiudono il primo quarto sul 22-22.

SECONDO QUARTO

Zanotti inizia il secondo periodo realizzando con grande fiducia e continuità, ma Bologna rimane davanti con le triple di Adams. Le Vu Nere alzano le percentuali da tre ma Pesaro resta attaccata con qualità offensiva. La tripla di Markovic del 37-34 convince Repesa a chiamare timeout e al rientro Cain vince il duello a rimbalzo contro Gamble appoggiando il canestro del -1. Belinelli e Weems segnano dall’arco e Hunter chiude il parziale del +7 (45-38)  capitalizzando l’assist dell’ex San Antonio Spurs. Robinson tiene lì Pesaro segnando il decimo punto della sua partita, ma la Segafredo aumenta l’intensità difensiva e gli ospiti faticano a trovare la via del canestro. Filipovity realizza da tre negli ultimi secondi del quarto ma Weems, che lo aveva marcato male, risponde con la stessa arma sulla sirena, mandando la Virtus negli spogliatoi sul +8 (52-44).

TERZO QUARTO

Robinson e Cain riportano Pesaro sul -3 (52-49) approfittando dell’imprecisione di Bologna. Il primo canestro del terzo periodo dei padroni di casa è una schiacciata di Weems, che chiude un contropiede dopo un recupero su Robinson. Delfino prova a sbloccarsi segnando i primi tre punti della sua partita e Drell realizza in penetrazione il canestro del -4 (58-54). Teodosic prova a mettere ordine nell’attacco bolognese con un cinico parziale di 5-0 che regala ai compagni il massimo vantaggio (63-54) e costringe la panchina di Pesaro a chiamare il primo timeout della ripresa. Gamble allunga con un gioco da tre e la Segafredo tenta di mettere in sicurezza la vittoria alla fine del terzo periodo. Le squadre chiudono il quarto sul 75-58, grazie ad un’ottima intensità di Bologna negli ultimi minuti in tutte le fasi del gioco.

QUARTO QUARTO

Pesaro prova a scuotersi accorciando il gap fino al -12 (77-65) e Djordjevic chiama timeout per evitare distrazioni. Bologna rientra con l’atteggiamento giusto e Markovic, autore di una grande prestazione, segna da tre e serve ad Adams la schiacciata del nuovo +17 (82-65). I padroni di casa amministrano il vantaggio, regalando punti anche a Ricci, fino a qui poco incisivo nella partita. Markovic, Teodosic e Belinelli creano gioco con qualità e Bologna continua ad aumentare il vantaggio realizzando da 3 con regolarità. La partita si chiude sul 100-80 per i padroni di casa, che conseguono un successo meritato e tornano a vincere in casa dopo 5 sconfitte in campionato.

A DISPOSIZIONE

Virtus Segafredo Bologna

Tessitori 2, Deri, Belinelli 16, Alibergovic 1, Markovic 15, Ricci 11, Adams 10, Hunter 2, Weems 14, Teodosic 19, Gamble 9, Abass 1

Carpegna Prosciutto Pesaro

Drell 14, Filloy 3, Calbini, Cain 13, Robinson 15, Tambone 13, Mujakovic, Basso, Serpilli, Filipovity 7, Zanotti 12, Delfino 3

Commenta