Sulla sirena del supplementare si compie la rimonta trentina

Sulla sirena del supplementare si compie la rimonta trentina

La Vanoli domina il primo tempo, l'Aquila il secondo; sulla sirena del supplementare, dentro/fuori la tripla di Mian

Dolomiti Energia Trento – Vanoli Cremona: 85-83

TRENTO – Partita a due volti, quella tra Trento e Cremona, che si sono ripartite il dominio della partita, battendosi di 17 punti, a favore della vanoli primo tempo, a favore dell’Aquila il secondo.

Debordante, intensa, incalzante la Vanoli del primo tempo, trascinata dagli incontenibili Hommes e Mian.

Nella ripresa, Trento ha elevato l’aggressività difensiva e a rimbalzo, specie offensivo, guadagnandosi una quindicina di conclusioni in più rispetto agli ospiti, anche in funzione di 15 rimbalzi catturati sotto il canestro avversario.

Il supplementare è stato condotto punto a punto dalle due formazioni. Il canestro della vittoria è arrivato da Jacorey Williams – 24 punti e 13 rimbalzi per lui – prima della bomba “dentro/fuori” di Mian sulla sirena finale.

1° QUARTO

Trento non può schierare Pascolo, né Mezzanotte.

Al sottomano vincente di Mian, assistito da Lee, coach Brienza ferma la partita; 6-9 al 5’.

Ma la Vanoli prosegue 12-22 all’8’.

La tripla di Forray e l’azione da tre punti di Sanders, riporta la formazione di casa sul 20-24.

Sulla sirena del 10’, la bomba di tabella realizzata da Palmi, fissa il primo parziale: 20-27.

2° QUARTO

Ritmo ed intensità incalzanti per la Vanoli, a cui basta un solo minuto in avvio di secondo quarto per ripristinare il vantaggio, riportandosi sul 20-31.

Al 14’, la Vanoli già raggiunge quota 40; l’incontenibile Mian quota 10. Il tabellone dice 23-40. Coach Brienza richiama tutti a rapporto.

Gran canestro da centro area del Williams bianconero; positivo l’apporto del neo entrato Conti.

Sèguitano a piovere le bombe di Hommes (14) e Mian (13). 32-47 al 17’.

32-49 è il punteggio che accompagna le squadre all’intervallo.

Grande vena realizzativa per la Vanoli, con oltre il 60% complessivo, con Hommes e Mian mattatori.

3° QUARTO

Riprende la rincorsa di Trento, ma al 25’, il ritardo dalla Vanoli si conferma di 17 punti; ancora un time-out per coach Brienza.

Primo parziale significativo dell’Aquila, salita a rimbalzo e nell’intensità difensiva: 51-62 al 26’. Ora, al time-out, deve ricorrere coach Galbiati, perché l’attacco si è inceppato.

Hommes riprende a segnare, mantenendo il vantaggio di 11 lunghezze per i suoi.

54-65 al 30’.

4° QUARTO

Trento si conferma aggressiva a rimbalzo, specie offensivo, come anche in fase difensiva; bomba “dentro fuori” di Mian.

Forray, Morgan e Sanders vanno a segno dall’arco nel corso del minuto 32: 64-65, time.out Galbiati.

Segna Hommes; altra bomba di Morgan, per il pareggio a quota 67. Corre il minuto 33.

Dopo due minuti di errori, arriva il vantaggio dei padroni di casa, con l’appoggio di J.Williams, il quale arriva a quota 20: 69-67 al 35’.

Il J.Williams biancoblù appoggia al volo il 69-70, ma arriva la bomba da fermo e con mano in faccia di Sanders: 72-70 al 36’.

Poeta, riportano la Vanoli in parità: 74-74 al 38’.

Hommes scivola, Martin si tuffa, recupera palla e lancia il sottomano di Sanders per 76-74 a 9’’ dalla sirena finale.

Cournooh si procura due tiri liberi a 5’’ dal termine; trasforma e pareggia. 76-76.

Morgan fallisce il tiro da tre punti sulla sirena finale; Trento-Cremona, come da tradizione, al supplementare.

SUPPLEMENTARE

Sfida Poeta-Forray da tre: 81 pari al 43’.

Jacorey Williams appoggia il vantaggio: 85-83.

Sulla sirena, arriva la palla a Mian, piazzato all’angolo: tiro scoccato; palla che entra e poi esce. Mani nei capelli per l’ex; vittoria che va ai bianconeri.

Commenta