Varese mai in partita, vittoria Vanoli mai in discussione

Varese mai in partita, vittoria Vanoli mai in discussione

Varese schiantata in avvio di gara e mai ripresasi malgrado l'avversario rimaneggiato

Vanoli Cremona – Openjobmetis Varese: 95-78

CREMONA – La Vanoli. Priva di Poeta, con Miller a mezzo servizio e McNeace da centellinare, scappa con un avvio di gara bruciante, trascinata dai 13 punti di Harris messi insieme nel solo primo quarto. Varese ne rimane irretita, e per i biancorossi la partita è praticamente conclusa. A sprazzi, ci provano Egbunu e Gentile, ma alla squadra manca l’atteggiamento adeguato che si trova quasi esclusivamente in De Nicolao. Wilson, ancora una volta indecifrabile, ma certamente non il solo responsabile della sconfitta.

Passo avanti per la Vanoli, in attesa di poter schierare per la prima volta la formazione al completo; positivo il prolungamento del minutaggio per McNeace, come anche il magnifico avvio di terzo quarto per Spagnolo, autore di giocate d’autore in situazione di uno contro uno.

Da sottolineare la prestazione di Pecchia, da 7 rimbalzi e 4 assists; soprattutto lo spirito di gruppo ed il sorriso diffuso sui volti dei giocatori di casa.

1° QUARTO

Per Pecchia, Gentile è incontenibile, ma nessun altro sbocco offensivo per Varese.

Buona circolazione di palla per la Vanoli, unita ad elevate percentuali di realizzazione.

15-6 al 4’; time-out Vertemati.

Tripla impossibile di Harris: 25-12 al 7’.

Il sottomano dell’implacabile Harris, significa 13 per la guardia di Dallas e 29-18 alla prima sirena.

2° QUARTO

Con McNeace in panchina, la Vanoli nulla può contro Egbunu, principale terminale offensivo a cui si affida il gioco degli ospiti per contenere il progredire dello svantaggio. 33-22 al 13’.

Pregevoli giocate difensive di De Nicolao; limitato Harris e non solo. 39-30 al 18’.

E’ il momento di Pecchia: ruba palla a Wilson, ripartenza fulminea, assist dietro la schiena a favore dell’appoggio vincente di Tinkle.

43-33 all’intervallo, all’esito di un secondo quarto condotto in equilibrio tra le due formazioni.

Nessuna tripla realizzata dai biancorossi.

3° QUARTO

Al ripresa delle ostilità, Varese non presenta l’atteggiamento necessario per poter pensare a recuperare il passivo accumulato nel primo quarto.

Il solo Gentile mette due triple (le prime per gli ospiti), la prima delle quali “ignorante” quanto vincente, salvo poi incappare in una reazione verbale che gli costa il fallo tecnico.

Sul versante opposto, show-time offensivo, di Spagnolo, magistrale nell’uno contro uno. Dieci punti per lui nel breve volgere di 5 minuti; sul versante opposto, iniziative personali e vincenti di Caruso. 62-45 al 26’.

Incontenibili gli scatti di Cournooh. 72-53 al 30’.

4° QUARTO

Prosegue l’inconsistenza varesina; partita praticamente finita.

95-78 il risultato finale.

 

Commenta