Reggio Emilia è già matura, la Virtus cade ancora alla Segafredo Arena

Reggio Emilia è già matura, la Virtus cade ancora alla Segafredo Arena

La squadra di Martino si impone 77-67

Altra caduta casalinga abbastanza fragorosa per la Segafredo Bologna. I ragazzi di Djordjevic non reggono il pressing e l’intensità difensiva degli avversari, capaci di tenere la corazzata bianconera sotto i 70 punti. Dopo un primo quarto complicato, la Reggiana sale in cattedra con i canestri di Taylor, Bostic e del grande ex Baldi Rossi, autore di 18 punti. La Unahotels ma mostrato grande organizzazione, candidandosi ad essere una delle pretendenti più credibili per i playoff. Bologna colleziona la seconda sconfitta casalinga consecutiva, svelando problemi da risolvere rapidamente per non perdere punti in classifica. Note negative arrivano dal settore esterni, reparto che riunisce i talenti migliori della Virtus ma che oggi ha influito ben poco sulla partita, totalizzando diverse palle perse.

PRIMO QUARTO

Bologna parte grintosa con i canestri di Ricci, reduce da un inizio stagionale complicato e chiamato ad una risposta sul campo. Dopo 12o secondi di gioco Tessitori realizza con una schiacciata il 9-0, inducendo Martino a fermare subito il gioco con il primo time out del match. Taylor sblocca Reggio Emilia, ma la Virtus trova con continuità i propri lunghi e mantiene la doppia cifra di vantaggio (13-2). La Unahotels fatica a trovare il canestro: soltanto Kyzlink e Taylor muovono la retina dall’arco, riportando gli ospiti sul -8. L’attacco di Bologna rallenta e gli ospiti rientrano fino al -6 a fine quarto con l’appoggio di Baldi Rossi.

SECONDO QUARTO

Ad inizio secondo quarto il gap persiste: Kyzlink risponde alla tripla di Adams e Djordjevic chiama time out. Reggio Emilia porta in campo un’intensità diversa rispetto al primo quarto. Le geometrie offensive funzionano e il decimo punto di Baldi Rossi sancisce il -5 (29-24) a sei minuti dall’intervallo. La Unahotels non si ferma: la tripla di Taylor del -2 non è gradita dalla panchina di Bologna che spende il secondo time out della partita pochi minuti dopo il primo. La Virtus torna a giocare sui lunghi, sfruttando l’ottima forma di Ricci e la presenza fisica di Gamble. Bostic e Taylor rispondono da tre firmando il vantaggio Reggio Emilia (38-39), conservato fino all’intervallo grazie alla bomba di Baldi Rossi del 44-42.

TERZO QUARTO

Taylor segna da tre, ma Teodosic trova la prima tripla della sua partita dopo quattro errori da lontano. Ricci (16 punti fino a questo momento) commette il suo terzo fallo e Djordjevic è costretto a richiamarlo in panchina. Le numerose imprecisioni di Teodosic e Markovic complicano la partita della Virtus, in difficoltà a causa del pressing avversario ed incapace di trovare i lunghi come accadeva invece nel primo quarto. Bostic non punisce dall’arco, ma Bologna smette di segnare per oltre tre minuti. Candi realizza il +4 dall’area, mentre la Segafredo torna a muovere nuovamente la retina con un libero di Alibegovic. I bianconeri subiscono la foga difensiva degli avversari: lo stesso Alibegovic si lamenta per i contatti subiti in area e la terna arbitrale lo punisce con il tecnico. La Unahotels accumula punti di vantaggio con Baldi Rossi, raggiungendo il +6 (56-50) a 60 secondi dall’ultimo quarto. La Segafredo rientra sul -2 con i liberi di Abass e con l’ultimo possesso trova nuovamente il vantaggio con la tripla allo scadere di Adams, nonostante un terzo quarto non positivo.

QUARTO QUARTO

Candi realizza il contro sorpasso capitalizzando un gioco da tre. Entrambe le squadre collezionano errori che danno la cifra della tensione percepita in campo. Bostic segna da tre e subisce fallo da Pajola, segnando i punti del +5 Reggio. Dopo quattro minuti di quarto la Virtus ha segnato soltanto 2 punti e Djordjevic chiama un time out d’emergenza. Bostic è on fire e le sue bombe valgono il +11 Unahotels a metà quarto. Teodosic e Ricci provano a scuotere i compagni, ma Taylor realizza facilmente il nuovo +10. Il nervosismo della Virtus eccede i limiti e una protesta di Teodosic porta gli arbitri ad espellerlo. Nell’ultimo minuto Reggio Emilia amministra il vantaggio e porta a casa una vittoria netta sul punteggio di 77-67.

A DISPOSIZIONE

Virtus Segafredo Bologna

Tessitori 4, Adams 6, Weems 2, Ricci 18, Markovic, Alibegovic 7, Pajola, Hunter 4, Abass 4, Nikolic, Teodosic 9, Gamble 13

Unahotels Reggio Emilia

Bostic 17, Kyzlink 10, Johnson 3, Taylor 19, Elegar 3, Giannini, Porfilio, Baldi Rossi 18, Candi 7, Diouf, Blums, Bonacini

 

Commenta