La Fortitudo torna a vincere alla Unipol Arena, battuta Cremona 85-71

La Fortitudo torna a vincere alla Unipol Arena, battuta Cremona 85-71

Aradori e Totè, trascinano la Fortitudo, senza Happ, al secondo successo nelle ultime tre gare. 26 punti, 9 rimbalzi e 7 assist per l'ex Virtus, mentre Totè sostituisce degnamente Happ. Cremona ci prova con Mian e Hommes, ma nel finale si arrende.

Tolto l’iinframezzo recupero con Reggio a scombinare il calendario, sarebbe il secondo successo filato per le Effe, che torna a sorridere (2 vinte nelle ultime 3 appunto), lo fa in casa dopo un lontano ottobre, ma soprattutto acchiappa punti vitali per la classifica. Senza Happ, ma con Totè a farne convincentemente la veci (18+11 e 8/10 al tiro – e Cusin ora?), e con Aradori a fare l’Aradori (26+9 e 7 assist), Bologna, bene anche Sunders, tenta ripetute fughe, piazzando quella decisiva alla fine, evitando stavolta di deragliare regalando parzialoni fatali. Cremona viene subissata a rimbalzo (51 a 37), ci prova con Hommes (20) e Mian (14 con 4/6 da tre) ma il fiato e le percentuali sono corte, troppo pure per vincere su un campo dove tutti praticamente avevano fatto mambassa.

Il primo allungo la Effe prova a darlo coi colpi di Aradori (19-13) sulle prime curve di gara, mentre la Vanoli, con due missili di Mian e tanta zona, rimane in scia alla prima pausa, nonostante le difficoltà a rimbalzo (14-8). Totè, sparito contro Reggio Emilia, riappare nei cinque ed è già un fattore (8+7); e ad inizio secondo quarto la Fortitudo scappa via: 9-0 di fila e 31-16 casalingo. Coach Galbiati ferma tutto per parlarci su, e la risposta è immediata. 10-0 esterno stavolta, con Lee e TJ Williams, e Vanoli che si rimette in carreggiata (33-29) prima di scivolare nuovamente sotto i punti di Aradori (14 a metà gara) per il -6 dell’intervallo.

Il quarto fallo di Hommes complica la rimonta lombarda, che ci completa poco dopo sulla tripla di Williams R.(41-41). Sono proprio i due Williams a far male alla difesa Effe (14 in coppia dei 17 spremuti nel quarto), mentre di là Banks batte un colpo (cesto+fallo) e Totè, già in doppia doppia al 30’, ci mette pure la tripla. Pure Mian (la quarta) per il -5 lombardo.  10-2 in un amen, e Bologna prova a dare la sferzata decisiva (71-58) in apertura di ultima fatica. Balzi del riapparso Hommes provano a riaccendere la gara, ma stavolta la Effe non deraglia fino al salvifico 85-71 finale.

 

Commenta