L’Unahotels sbanca ancora il Paladozza. 80-81 il finale

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

La tripla decisiva di Gudmunsson si spegne sul ferro. L'Unahotels festeggia cosi il terzo successo stagionale contro la Fortitudo. Decisivo Olisevicius. Esordio amaro per il nuovo sponsor Kigli. Espulso Repesa nel finale

Rimane l’amaro in bocca alla Fortitudo che arriva ad un soffio dalla vittoria. La preghiera finale di Gudmunsson si spegne sul ferro (velenoso pure lo 0/2 dall’arco poco prima), regalando a Reggio Emilia il primo successo stagionale (terzo ufficiale contro la Effe). Non bastano quindi i 18 di Aradori e i 15 di Richardson ad una Fortitudo, firmata Kigli, priva di Repesa nel finale per espulsione. Per L’Unahotels ancora grande prova di Olisevicius oltre ad un decisivo Hopkins nel finale.

Passati i botti iniziali, con la Effe a sparare con successo dall’arco riscaldando un ambiente finalmente vicino alle ere pre Covid (35% ok ma che a colpo d’occhio il Paladozza sembra già essere occupato per metà), Reggio riprende in mano la faccenda col primo sorpasso (14-15) firmato dall’ex Candi. Otto suoi ed altri 7 di Olisevicius (oggetto misterioso per la difesa Fortitudo), mettono Caja e soci al comando al primo stop. Ashley con 5-0 riacciuffa gli avversari (28-28), ma da li L’Unahotels  si schioda con due missili di Crawford ed altro di Johnson, per la doppia cifra di disavanzo all’intervallo lungo.

Si ricomincia come prima: tre triple biancolù (2 da Aradori) e la Effe col 12-2 si piazza a ridosso degli avversari (47-48). Reggio prova a riallontanarsi ma al terzo stop Aradori in lunetta, con un decimo ancora sul cronometro, mette la Fortitudo ad un possesso. La Effe stavolta non molla, e nonostante Repsa abbaondoni la truppa (espulsione per doppio tecnico), Aradori firma il nuovo sorpasso (68-66), Ashley lo gonfia (73-68), assieme al “goal” di Mancinelli (78-74)-  Reggio s’affida tutta ad Olisevicius e Hopkins per rimanere aggrappata al match. Hopkins risorpassa (80-81) prima che Gudmundsson cicchi il match ball decisivo dall’arco.

FORTITUDO KIGLI BOLOGNA – UNAHOTELS REGGIO EMILIA

(23-28, 35-46, 61-64)

Fortitudo: Ashley 14, Gudmundsson 8, Aradori 18, Mancinelli 3, Pavani, Procida 3, Benzig 11, Manna, Richardson 15, Baldasso 6, Totè, Groselle 2, All. Repesa

Unahotels: Thompson 6, Hopkins 12, Candi 12, Baldi Rossi 5, Strautins 5, Crawford 10, Colombo, Cinciarini 8, Johnson 7, Olisevicius 16, Bonacini, Diouf, All. Caja

Commenta