Sassari, Cavina: “Dobbiamo essere più forti dal punto di vista mentale e fisico”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Le parole dopo la sconfitta di Brindisi

Così coach Demis Cavina ha commentato la sconfitta della sua Sassari contro l’Happy Casa Brindisi, nell’anticipo della seconda giornata di campionato: “Complimenti a Brindisi che, per quello che abbiamo visto in queste due partite, ha dimostrato che è una squadra con cui ci appaiamo male, sicuramente la prestazione di Gaspardo e Adrian è davanti agli occhi di tutti e parla da sola a livello statistico e di presenza. Rispetto alla Supercoppa abbiamo migliorato il gioco interno che ci aveva messo in difficoltà a Bologna, ma abbiamo sbagliato completamente l’atteggiamento difensivo del primo tempo, sui close out a mani basse in giocate anche di uno contro uno. Pensare di concedere a Brindisi più di 50 punti nel primo tempo, nonostante stessimo facendo le nostre cose in attacco, non è pensabile se si vuole vincere la partita. Partita che poi abbiamo raddrizzato con una buona inerzia ma di nuovo abbiamo commesso due ingenuità difensive che ci sono costate 5 punti e hanno chiuso definitivamente la sfida. Ho sempre detto che dobbiamo crescere, a livello di squadra, ma penso che qualche ragazzo deve fare anche una crescita individuale a livello difensivo e di intensità. Oggi ho scelto di dare più responsabilità ad alcuni con rotazioni più ridotte: dobbiamo essere più forti dal punto di vista mentale e fisico con i giocatori che devono farci fare il salto di qualità”

Commenta