Sassari vince grazie ai lunghi, ma Pesaro è squadra vera

Sassari vince grazie ai lunghi, ma Pesaro è squadra vera

Pesaro comanda per lunghi tratti, ma Sassari sulla lunga distanza viene fuori grazie al trio Bilan-Burnell-Bendzius che ha la meglio sui lunghi pesaresi, forse il tallone d'Achille della squadra di coach Repesa

PESARO – La rinnovata Carpegna Prosciutto di Jasmin Repesa lotta fineo alla fine, ma deve comunque soccombere dinnanzi alla batteria di lunghi del Banco di Sardegna, nettamente superiore e che, alla lunga, risulta decisiva. Repesa si affida a Robinson, Massenat, Delfino, Filipovity e Cain. Sassari va con Spissu, Kruslin, Bendzius, Burnell e Bilan. Parte fortissimo la Carpegna prosciutto con un 9-2 di break. Sassari si riprende però quasi subito. Entra Drell per uno spaesato Filipovity. Tanti errori da ambo le parti, ma la VL c’è, soprattutto in difesa. Entra anche Filloy per Massenat. Cain è un professore in post basso. 20-8 a 2’15” con lo schiaccione di Zanotti. Entra l’ex Pusica e tenta di rimettere ordine nell’attacco sardo. Robinson è però scatenato dall’arco. Filloy mette la ciliegina allo scadere di primo quarto: 26-18 per i padroni di casa. Secondo quarto equilibrato con Pozzecco che alza l’asticella dell’intensità difensiva. Pusica è una spina nel fianco per i marchigiani, ma si sveglia Massenat che mantiene il divario inalterato. 40-31 a 3’25”. Sassari però rosicchia punto dopo punto, finché Burnell consegna ai suoi il -2 (42-40). Ripartenza ancora combattuta. Grandi protagonisti i lunghi: Cain da una parte e Bilan dall’altra. Quindi è il turno di Robinson e Spissu. 60-61 vantaggio Sassari a 2’30”. Ed è parità 69-69 al termine del terzo quarto. Le difese si sfilacciano e gli attacchi ne giovano. Tambone è infallibile al tiro, ma Bilan fa valere la sua stazza sotto le plance. 76-79 a 4’59”. Il Banco gira bene la palla e Bendzius non persona da tre punti. Anche Burnell è un enigma irrisolto per la difesa pesarese e Sassari prende il break decisivo. 81-86 a 1’58”. La Carpegna Prosciutto non ha idee oltre al fallo sistematico. I sardi non sbagliano dalla lunetta. Finisce 85-95 per Sassari che intasca i primi due punti di stagione.

Commenta