Sardara: Milano dovrebbe sentirsi l’onore e l’onere di guidare il movimento ma non lo sta facendo

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

L'attacco di Sardara a Messina dopo la lettera del presidente e coach di Milano

Attacco di Stefano Sardara, presidente del Banco di Sardegna Sassari, ad Ettore Messina dopo la lettera al basket europeo scritta dal presidente e coach dell’AX Armani Exchange Milano.

Nella lettera Messina scrive “Al momento, l’unica scelta logica sembrerebbe quella di sospendere le competizioni europee and consentire alle leghe nazionali di finire le loro stagioni nei prossimi quattro mesi, visto che viaggiare all’interno dei propri paesi è più semplice. Dopo di che, probabilmente a marzo o aprile, tutti i tornei internazionali potranno essere completati, auspicabilmente in tempo per prepararsi poi per le Olimpiadi. Può darsi che per allora il COVID sarà stato contenuto o addirittura sconfitto”.

Questa la risposta di Stefano Sardara su La Gazzetta dello Sport.

«Di quello che ha detto Messina condivido l’idea di un tavolo comune tra tutte le anime del basket e il fatto che girare per l’Europa stia diventando sempre più complicato. E lo dice un club, il nostro, che solitamente si muove in charter. Sul resto molto perplesso».

E arriva l’affondo: «Prima di offrire proposte al pubblico, dovremmo discuterne tra di noi. Milano non comprende che all’interno del nostro mondo non tutti hanno le stesse possibilità dell’Olimpia. Milano, per tradizione e potenzialità economiche, dovrebbe sentirsi addosso l’onore e l’onere di guidare il movimento e invece non lo sta facendo».

Commenta