Salvatore Trainotti: Una bolla tipo NBA non applicabile, dobbiamo convivere con questa situazione

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Trainotti: Come società abbiamo doveri nei confronti dei partner; tv, sponsor, verso i tifosi. Lo sport può avere anche una responsabilità sociale nel momento in cui molto si fermerà.

Salvatore Trainotti ha parlato a Tuttosport della lettera di Ettore Messina.

Questo il punto di vista del dirigente della Dolomiti Energia Trento.

“Le Coppe europee vivono un’oggettiva difficoltà a causa delle norme diverse in ciascun Paese. L’aspetto importante della lettera di Messina è aver posto la questione.

Per il campionato italiano vale lo stesso principio. L’aspetto sanitario decide i risultati e la situazione temo p ossa peggiorare.

Se noi continuiamo a immaginare strategie per rendere equa questa stagione, sbagliamo.

Ma come società abbiamo doveri nei confronti dei partner; tv, sponsor, verso i tifosi. Lo sport può avere anche una responsabilità sociale nel momento in cui molto si fermerà.

Detto questo, non possiamo vivere questa crisi come fine a se stessa. E’ l’occasione per elaborare un progetto a medio/lungo termine.

La domanda è cosa vogliamo essere fra 5 anni. Nell’immediato, invece, una bolla tipo Nba non mi pare applicabile, dobbiamo convivere con questa situazione”.

Commenta