Sacco: “Perso perchè oltre al gap con Brindisi li abbiamo pure aiutati”

Sacco: “Perso perchè oltre al gap con Brindisi li abbiamo pure aiutati”

Giancarlo Sacco: "La differenza tra noi e Brindisi era già da prima evidente in termini fisici soprattutto, ma noi li abbiamo aiutati anche a vincere con palle perse banali e atteggiamento rilassato."

PESARO – Giancarlo Sacco commenta l’ennesima sconfitta della sua squadra: “Tra noi e Brindisi c’è differenza non solo in classifica, ma di fisicità. Che ci fosse questo gap tra noi e loro era cosa risaputa. La cosa che ovviamente non mi è piaciuta è il rilassamento mentale. Li abbiamo agevolati noi nei loro punti di forza, ovvero l’aggressività totale di tutti i giocatori. Abbiamo subito 20 punti in contropiede nel solo primo tempo. Poi nel terzo quarto li abbiamo innescati con palle perse, passaggi banali, palleggi tra i piedi. Insomma, una serie di palle perse davvero incredibili. Ci abbiamo aggiunto del nostro oltre al gap che già c’era. Questo fatto qui di averli aiutati coi nostri errori banali, ha prodotto il risultato finale. Noi dobbiamo mantenere un modo di stare in campo adeguato al campionato che stiamo giocando, cosa che invece non abbiamo fatto. Questa cosa mi ha fatto arrabbiare. Parlando con chi ha giocato da una vita mi ha detto di mettermi nei panni di ragazzi che perdono dall’inizio del campionato e questo è un fardello che pesa e stasera è pesato. Lavoriamo per tenerli motivati e avere concentrazione, per non fare figure inaccettabili. Stasera abbiamo giocato davvero senza testa per molte azioni. Adesso la pausa delle final eight arriva in un momento mentale adeguato, perchè siamo stanchi. Ogni giorni andiamo in palestra e prepararci per poi sbattere la testa contro il muro la domenica e questo pesa tanto. Questa è la prima gara della mia gestione dove siamo stati arrendevoli.

Commenta