Reggio rimane in partita tre quarti, ma Milano nel secondo tempo è perfetta e vince 71-87

Reggio rimane in partita tre quarti, ma Milano nel secondo tempo è perfetta e vince 71-87

Ottimo secondo tempo per gli uomini di Messina che migliorano con il passare dei minuti

Prima giornata di campionato fra Reggio Emilia e Milano all’Unipol Arena. Messina lascia fuori Delaney, Micov e Tarczewski, mentre Martino sceglie Cham e non Blums.

Cronaca:

  • 0’ – 0-0, Reggio che parte con quintetto alto, il giovane Diouf (2001) da 3 e Kizlink da guardia
  • 3’ – 5-7, Milano avanti ma Reggio in scia
  • 5’ – 9-11, Shields e Punter i più a fuoco per Milano, ma Reggio ha tanto da Justin Johnson, ultimo arrivato, ma già in palla
  • 8’ – 13-13, Leonardo Candi mette quattro punti in fila usando il fisico e buttandosi dentro
  • 10’ – 17-19, Taylor appoggia sulla sirena il meno 2 per Reggio. Arbitri in generale molto fiscali e 13 falli fischiati, tendenza che si è vista anche nelle prime partite di ieri
  • 12’ – 22-21, tripla di Taylor e zona per Reggio
    13’ – 25-24, dopo la tripla del massimo vantaggio di Bostic (+4) Roll risponde subito
    15’ – 30-30, Reggio mantiene alta la tensione, ma per Milano entra in partita anche Punter: l’ennesima bocca da fuoco di cui Reggio dovrà guardarsi
    17’ – 35-32, Kizkink va in lunetta sette volte nella parte centrale del quarto e tiene avanti la Unahotels
    20’ – 40-44, gioco da quattro punti per Datome sulla sirena che chiude il suo primo tempo da 14 punti
  • 22’ – 45-48, Reggio prova a riagganciare Milano subito, ma perde qualche pallone di troppo
  • 24’ – 45-50, piazzato di Hines. Quando Rodriguez riesce a guadagnare vantaggio sul pick and roll, sono dolori per le difese
  • 25’ – 47-55, Milano sembra aver messo le cose a posto. In difesa alza la pressione e in attacco Rodriguez mette i suoi primi punti per il massimo vantaggio
  • 28’ – 49-59, troppi errori per Reggio dall’arco, causati dalla pressione difensiva degli uomini di Messina, Milano prova a scappare
  • 30’ – 53-64, Milano continua nella sua pressione. Da segnalare che nel momento più complicato del quarto, Martino ha buttato dentro Cham e Diouf, mostrando grande fiducia nei propri giovani
  • 33’ – 53-70, Shields appoggia in reverse il più 17, dopo che l’Olimpia è salita di colpi, minuto dopo minuto, attacco e difesa e ha stritolato una ottima Unahotels
  • 36’ – 59-75, l’Armani gestisce il punteggio, cercando di tenere Reggio in doppia cifra di svantaggio
  • 38’ – 62-82, Leday schiaccia il più venti
  • 40’ – 71 – 87, Milano porta a casa i primi due punti con 17 di Leday. Per Reggio 16 di Bostic. Ottima prima vittoria per Messina, ma anche Reggio ha confermato l’ottima supercoppa

Commenta