Reggio Emilia e la pioggia di triple: ne segna 22 e batte Varese

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Finisce 95-77 per Reggio Emilia con 26 per Koponen. Per Varese ci prova Douglas ma non basta

Reggio torna alla vittoria nel match in cui Caja affronta la sua Varese, con cui ha iniziato la stagione. La prima notizia è l’esclusione del big man Sims per Reggio, che deve ruotare gli stranieri.
Inizio con le polveri bagnate per le due squadre, che infatti girano i primi 5 minuti sul 6-7 e i primi dieci sul 23 a 19. Reggio fa affidamento su una gestione coscienziosa del pallone (4 perse in 20 minuti) e una percentuale da tre elevata (5/5 il primo quarto, 10/18 il secondo). In particolare è Koponen il mattatore in questo fondamentale con il suo 4/7 che obbliga Bulleri ad una guardia più attenta. Varese fatica invece ad accendere Scola, ma può contare sulla benzina degli esterni, in particolare Ruzzier e Strautins, 8 e 7 rispettivamente nella prima frazione. La Unahotels scava il parziale nel secondo quarto, quando arriva al massimo vantaggio di nove lunghezze, ma Varese appare ancora viva, pronta ad approfittare di un calo delle percentuali dalla lunga dei reggiani, dato che da 2 tirano solo il 33%. Il primo tempo si chiude 46-38 per Reggio dopo un bel tap-in di Baldi Rossi.
Nel secondo tempo Reggio prova a mettere la freccia e per la prima volta arriva in doppia cifra di vantaggio e fino al più 14 sul 65-51, nonostante la pessima lena di Taylor (1/7 dal campo al 30’). Varese si riaccende con Tony Douglas, che mette due triple in fila nel quarto quarto e riporta al meno 5 i suoi a 7 dalla fine. Varese arriva anche al meno 3 in un momento in cui Caja è costretto a togliere momentaneamente Elegar per rimettere insieme la medicazione alla mano infortunata. Ma nel finale Reggio torna ancora sul fondamentale della serata, il tiro da tre e porta a casa la partita, segnandone alla fine 22, con il 60%. Il finale dice 95-77 per Reggio, con 26 per Koponen grazie a 8 triple.

Commenta