Reggio Emilia, Cinciarini: “Grande stagione per tutti noi, felice della mia costanza”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Il play biancorosso ha parlato alla Gazzetta di Reggio

Nel corso della festa di fine anno della UNAHOTELS Reggio Emilia, Andrea Cinciarini è stato intervistato dalla “Gazzetta di Reggio”: “Più che di me voglio parlare del gruppo, questa è stata una grande stagione per tutti noi, per il gruppo, per la società che viene da due anni in cui economicamente ci ha perso, perché così è giocando sempre a Bologna, e voglio ringraziare il pubblico perché ha cercato di starci vicino nonostante le distanze. Tutti abbiamo fatto del nostro meglio, siamo cresciuti rispetto alle aspettative, sotto la guida di un coach molto tosto, certo, prezioso per darci identità e farci crescere tutti”.

Dal punto di vista personale, Cinciarini è molto felice: “Non posso che essere contento della mia annata, è normale, a un certo punto ho accelerato e poi sono rimasto costante, la “doppia-doppia” di media è l’aspetto che mi fa più piacere, vuol dire che non ho avuto molti alti e bassi ma che sono sempre riuscito a dare una mano ai compagni. Sono cotto, davvero cotto, ma contentissimo”.

Qualche piccolo rimpianto comunque resta: “Beh, qualche pensiero viene, è inevitabile. E non parlo tanto dei playoff con Milano, lì abbiamo davvero raschiato il fondo del barile con le energie, ma penso alla finale di coppa, e magari al fatto che al completo avremmo potuto salire qualche altra posizione prima”.

Per quanto riguarda il proprio futuro, Cinciarini rimanda la questione: “Come ha detto l’a.d. Alessandro Dalla Salda dopo Gara 3 dobbiamo prenderci qualche giorno per riposare e tirare il fiato, prima di ragionare sul futuro. Io ho una clausola di uscita nel contratto, cosa succederà non lo so, valuteremo con calma senza fretta, non si sanno ancora tante cose: chi sarà l’allenatore, che coppa faremo, se potremo giocare a Reggio. Non c’è fretta”.

Fonte: LBA.

Commenta