Prova di forza della Virtus Bologna, superata nettamente anche Venezia

Prova di forza della Virtus Bologna, superata nettamente anche Venezia

La Virtus Bologna espugna il Taliercio: battuta Venezia. Il finale 65-84

Nel primo big match della stagione, al Taliercio, la Virtus Bologna supera la Reyer Venezia in modo netto con il punteggio di 84-65. Dopo un primo tempo equilibrato, la formazione di Scariolo gioca un terzo periodo straordinario vinto 29-9 e piega la resistenza degli uomini di De Raffaele. Per gli ospiti Sampson chiude con 17 punti , seguito dai 15 di Weems, 11 di Hervey e 10 di Pajola. Per la formazione di casa non bastano i 21 di Watt.

 Quintetti di partenza

Reyer Venezia: Phillip, Tonut, Charalampopoulos, Brooks e Watt.

Virtus Bologna: Pajola, Teodosic, Weems, Hervey e Jaiteh.

 Primo periodo

Avvio equilibrato 7-9 dopo 3 minuti di gioco con Brooks e Jaiteh protagonisti. Venezia passa a condurre grazie alla tripla di Charalampopoulos e il canestro di Watt, ma dalla parte opposta risponde con un gioco da 4 punti Teodosic. Scariolo inserisce subito Alexander ed è costretto a levare Hervey a causa del suo secondo fallo: Reyer avanti 18-17 al 7’. Il finale di quarto è griffato da due bombe in fila di Austin Daye per il 28-23 con cui si chiudono i primi dieci minuti.

Secondo periodo

Apre la tripla di Alibegovic, a cui risponde, con un canestro dalla media, Vitali; Weems in transizione impatta sul pari 30. L’Umana torna a giocare palloni dentro per Watt e si riporta avanti di quattro lunghezze. La Segafredo rimette sul parquet Teodosic e Hervey; gli ospiti reagiscono e ricuciono la svantaggio grazie anche all’ottimo impatto del nuovo arrivato Sampson, pari 38 al 19’. Arrivano tre punti in transizione di Tonut; l’ultimo possesso se lo gioca Bologna ma Hervey sbaglia il tiro. All’intervallo padroni di casa avanti 41-38.

Terzo periodo

Si rientra dall’intervallo lungo con i primi tre punti, della sua partita, di Hervey, ma Brokks replica prontamente con una tripla frontale. Pajola ruba palla e poi trova anche il canestro del 45-45 al 23’. La sfida si gioca sempre sul filo dell’equilibrio. All’improvviso la partita cambia e l’inerzia prende la via di Bologna: Weems sigla i punti del 46-47 riportando avanti i felsinei e poco Hervey piazza in contripiede il +3 ospite. Non è finita perché Sampson segna ancora i punti del 46-51 costringendo De Raffaele al timeout. Il parziale dei bianconeri si allunga fino al trideci a zero, solo Daye interrompe il lungo digiuno orogranata, 48-59 al 27’. La Virtus ha più energia e arriva prima anche sui palloni vaganti, Ruzzier ne raccoglie uno che vale il 50-63. Pajola e Tessitori chiudono la terza frazione sul 50-67.

Quarto periodo

Watt torna a segnare dopo un lungo periodo per Venezia, Sanders prova a dare energia ai suoi, ma l’ennesima rubata di Pajola, di fatto, chiude la sfida. L’ultimo ad arrendersi è Bruno Cerella che mette anche una bomba e tanta intensità. 65-84 il finale.

 

Commenta