Prova di forza della Virtus Bologna, dominata Venezia in trasferta

Prova di forza della Virtus Bologna, dominata Venezia in trasferta

71-83 il finale per le VuNere

Nel big match della 20° giornata tra Reyer Venezia e Virtus Bologna, dopo un primo tempo equilibrato, gli uomini di Djordjevic giocano i restanti 20 minuti da grande squadra trascinati dalla regia illuminate di Stefan Markovic (12 punti e 9 assist) e dalla solidità difensiva di squadra. Non bastano all’Umana un grande Bramos autore di 21 punti. 73-81 il finale.

1° QUARTO
De Raffaele schiera questo quintetto iniziale: Stone, Chappell, Bramos, Watt e Vidmar; dall’altra parte coach Djordjevic replica con: Markovic, Teodosic, Weems, Ricci e Gamble. Parte meglio la Virtus subito avanti 12-7 al 5’con i 5 punti di Ricci. De Raffaele piazza Stone su Teodosic e Chappell su Markovic. Venezia reagisce con Bramos e Chappell impattando sul pari 14 al 7’. Per i padroni di casa entra in campo anche el “Gaucho” Ariel Filloy che mette subito la tripla del primo vantaggio orogranata, 19-16 a 1’32” dalla fine della prima frazione, per un parziale complessivo di 10-2 veneziano. Per la Segrafredo è il giovane Pajola a siglare 4 punti consecutivi. Il primo periodo finisce con la tripla sbagliata da Filloy sul 21-21.
2° QUARTO
Il primo canestro è di Hunter su una “smazzata” straordinaria di Stefan Markovic. Hunter mette un bomba per il +5 bianconero e poi in contropiede piazza il +7, 21-28 al 12’. La Reyer, con due triple di Daye, torna nuovamente sul -3. La squadra di Djordjevic cerca di allungare, ma dall’altra parte un eccellente Bramos risponde colpo su colpo e pareggia sul 34 pari al 18’. I felsinei hanno la forza di allungare nuovamente e allo scadere Stefan Markovic mette la bomba del 39-44 con cui finisce il primo tempo.
3° QUARTO
Si rientra dall’intervallo lungo con Julyan Stone che commette subito il terzo fallo. La Virtus produce velocemente un break di 4-0 con Gamble e Ricci, 39-48 al 22’, costringendo De Raffaele al timeout. Dalla punta Stone sigla del -6 e poi recupera un pallone che permette, in attacco, a Bramos di segnare i punti del 46-50. Ma Markovic è un sentenza, dalla lunga distanza punisce la difesa veneziana, La Virtus si affida alla coppia serba Teodosic e ovviamente Markovic che confezionano il massimo vantaggio bianconero 48-61 al 28’. La Reyer nel momento di massima difficoltà trova la forza di reagire con Filloy e Cerella ottenendo un break 7-0 rientrando sul -6. L’ultimo canestro è del solito Markovic. Dopo 30 minuti di gioco 55-63.
4° QUARTO
Milos Teodosic mette la tripla del 65-57, gli risponde, con un’altra bomba un sublime Bramos. La truppa di De Raffaele rimane attaccata al match grazie alla difesa soprattutto del suo capitano e al talento di Austin Daye, 63-67 al 34’. Il gioco da 2+1 di Weems riporta avanti la Virtus di 8 lunghezze, arriva anche il +10 grazie a Gamble. La squadra di Djordjevic allunga in modo deciso sul 64-78 grazie alla giocata di Teodosic per Gamble, un break complessivo di 11-1 a favore dei bianconeri che continua con i liberi di Kyle Weems che di fatto chiude la contesa. Finisce 71-83.

Commenta