Priftis: Allenare il Panathinaikos è un obiettivo per qualsiasi coach, ma a Kazan sto bene

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Priftis e l'Unics Kazan sono impegnati nella serie finale di VTB League contro il CSKA Mosca

Dimitris Priftis, coach dell’Unics Kazan finalista in Eurocup e ora in VTB League, è il principale nome di cui si parla nel caso il Panathinaikos decida di non confermare Oded Katash.

Pur ammettendo l’enorme appeal del ‘Pana’, ed alcuni contatti prima dell’arrivo di Katash, il coach greco sembra orientato a restare con il team russo.

“Allenare il Panathinaikos è un obiettivo per qualsiasi coach della mia generazione. E’ un team importante in Europa, ha una storia… Posso dire che ci sono stati dei contatti quando hanno cambiato allenatore, ma ne ho parlato con l’Unics e abbiamo deciso di continuare il nostro lavoro insieme”.

Sulla possibilità di continuare con l’Unics Kazan.
“Ho sensazioni positive, sono qui da 4 anni, questo club è ormai una famiglia, una seconda casa. Sono felice per i quattro anni trascorsi qui e ho un ottimo rapporto con il presidente e la sua famiglia. Certo, abbiamo anche dei disaccordi, ma alla fine troviamo sempre una strada da percorrere e questo è un bene. C’è un clima positivo tra le due parti, ma la questione è ancora aperta e ne parleremo a stagione finita”.

Commenta