Presentazione Consorzio Cremona Basket

Presentazione Consorzio Cremona Basket

La lettera di presentazione del Consorzio

Caro imprenditore,
noi, come voi, siamo a fianco di una società sportiva, la Vanoli Basket, che ha dato tanto al territorio e, se pur tra le più piccole realtà nazionali di Serie A, ha ottenuto successi di cui tutto il mondo dello sport, ambiti politici e sociali han parlato a lungo con immensa ammirazione.
Oggi, dopo 11 anni gloriosi, vediamo con amarezza infrangersi questo sogno, che tante gioie e rancori ha passato ai veri sportivi, e tanto ha coinvolto noi che siamo stati parte attiva di questa squadra, proprio come fossero le stesse soddisfazioni e amarezze che ci portano le nostre aziende.
Noi, questo non lo vogliamo, siamo duri alla resa e lo sport è l’espressione di ciò che vogliamo trasferire ai nostri collaboratori che assieme a noi fanno squadra ogni giorno nelle nostre aziende, ed in particolare per i giovani che sono il nostro futuro.
Chi di noi non ha guardato con ammirazione alle gloriose gesta del nostro presidente Aldo Vanoli che, come nella propria attività, ha tenuto alto il Basket Cremona di cui noi facciamo parte?
La resa della Vanoli sarebbe una sconfitta anche per noi, non lo possiamo permettere.
Dobbiamo agire, serve coesione, compattezza, fronte comune, unione, tra la nostra importante imprenditoria e le nostre istituzioni che, oltre ai privati, dovrebbero agire in sinergia stretta, per il grande valore intrinseco ed indotto rappresentato dal Basket di livello, ma soprattutto per Cremona ed il suo territorio.
Per questi motivi siamo a proporre la creazione di un “Consorzio Cremona Basket” che diventerebbe un ulteriore fiore all’occhiello per tutto il territorio: noi aziende unite per una bellissima realtà cui tutti guarderebbero con ispirazione. Un coinvolgimento diretto, come già avviene in altre società sportive con un impegno rapportato alle proprie possibilità, che porterebbe al rafforzamento dell’assetto societario e che ora rappresenta l’ultimo appiglio per garantire la sopravvivenza della realtà sportiva-imprenditoriale del nostro territorio.
Dobbiamo far capire quanto realmente la Cremona imprenditoriale ci sia ed abbia voglia di esserci. Dobbiamo dimostrare che il nostro bacino imprenditoriale è forte e capace di cose straordinarie e insieme ancor di più.
Cremona deve credere sempre più in sé stessa, per poter gridare insieme “Cremona c’è…Cremona siamo noi…forza Cremona”!
Un Consorzio Cremona Basket di tanti, costa poco a tutti e può far solo bene, crediamoci insieme!
Paolo Corradi
Corradi & Ghisolfi srl

Commenta