Pistons, il proprietario Tom Gores risponde alla no-profit Worth Rises

Pistons, il proprietario Tom Gores risponde alla no-profit Worth Rises

Worth Rises aveva lanciato un appello alla NBA chiedendo di spingere Gores a vendere i Pistons

Il proprietario dei Detroit Pistons Tom Gores risponde a Worth Rises, la no-profit che aveva comprato una pagina sul New York Times chiedendo alla NBA di spingerlo a vendere la franchigia.

Worth Rises sostiene che Securus Technologies, società di servizi telefonici di proprietà di Gores, stia sfruttando le famiglie dei detenuti di centinaia di contee negli Stati Uniti addebitando anche 15 dollari per 15 minuti di chiamata al telefono.

Gores ha detto che si impegnerà a cambiare il sistema, ma chiede di avere pazienza.

“Credo sia un’opportunità per me di cambiare non solo questa compagnia, ma un’intero sistema che necessita un cambiamento,” ha detto Gores. “Lo riconosciamo e ci stiamo attivando.”

Fonte: ESPN.

Commenta