Pietro Aradori: Quando giochi in una squadra forte ognuno si deve togliere un pezzo

Pietro Aradori: Quando giochi in una squadra forte ognuno si deve togliere un pezzo

Pietro Aradori, simbolo della Lavoropiù Fortitudo Bologna: I derby saranno sicuramente sfide molto sentite, però non credo sia questo il momento di considerarle partite così speciali

Pietro Aradori, simbolo della Lavoropiù Fortitudo Bologna, protagonista su Stadio: «Non so se Banks, Happ e io riusciremo a confermarci sul podio dei migliori realizzatori del campionato. Il coach ci sta dando spazio e libertà e sa farci rendere al meglio. Quando giochi in una squadra forte ognuno si deve togliere un pezzo».

SUGLI OBIETTIVI

«Abbiamo fatto grandi innesti nel quintetto base. Se ripetessimo gli stessi risultati dello scorso anno sarebbe un bel traguardo. Gli obiettivi sono classificarci tra le prime 8 in serie A, disputare le finali di Coppa Italia e approcciarci al meglio alla competizione europea. Un trofeo? È bello sognarlo ma facciamo un passo per volta».

SUL DERBY

«La gara dell’anno scorso è andata com’è andata e di questo mi dispiaccio molto, ma non avrei barattato una vittoria in quella partita con una retrocessione o con una brutta posizione finale di classifica. I derby saranno sicuramente sfide molto sentite, però non credo sia questo il momento di considerarle partite così speciali».

Commenta