Petrucci: Gli scienziati dovrebbero dire le cose del loro ambito e non intervenire in altri campi

Petrucci: Gli scienziati dovrebbero dire le cose del loro ambito e non intervenire in altri campi

Petrucci: Si è detto che lo sport non è essenziale. Per me è una bestemmia...

Le dichiarazioni di Gianni Petrucci sulla ripartenza del basket in una intervista con supportersmagazine:

“Gli scienziati, cosiddetti tali in ambito sanitario, dovrebbero dire le cose del loro ambito e non intervenire in altri campi perché come il dirigente sportivo deve parlare di politica dello sport, e dopo anche di altri campi, ma solo come giudizi personali, lo stesso dovrebbero fare queste persone – spiega Petrucci -. Oggi tutti gli sport professionistici hanno bisogno di certezze e invece non le abbiamo. Questi no che riceviamo ogni volta sul pubblico, sui protocolli e su tutto vorrei che fossero motivati perché se è vero che ci dobbiamo convivere, dobbiamo anche fare una programmazione altrimenti si va a sbattere contro un muro”.

“Ho sentito troppe frasi offensive e qualcuno dovrebbe chiedere scusa. Si è detto che lo sport non è essenziale. Per me è una bestemmia – Cosa è essenziale allora? Certo che non è il primo valore della vita, la scuola è certamente più importante, anche il lavoro, ma lo sport riveste un ruolo altrettanto importante e merita la massima attenzione, cosa che nelle ultime settimane non mi pare abbia avuto. Serve ripartire con il pubblico e con una programmazione altrimenti si rischia davvero un default che non serve a nessuno”.

 

Commenta