Pelicans: Van Gundy furioso dopo la sconfitta con OKC

I Pelicans hanno perso nel finale due partite di fila tra le mura amiche

Stan Van Gundy parla con i media dopo la sconfitta casalinga contro OKC:

“Tutti parlano dell’ultima azione, ma non è quello il punto. Se segni 110 punti e non riesci a vincere, c’è qualcosa di sbagliato…Abbiamo concesso 27 punti in contropiede a un team che ne segnava 7, non c’è bisogno di parlare di nient’altro. E invece tutti pensano all’ultimo tiro, e all’attacco, questa m…a va avanti da troppo tempo con questo gruppo. La difesa in transizione è solo una questione di impegno e concentrazione. Se non sei disposto a tornare velocemente in difesa sarai nei guai e concederai tanti punti in contropiede. E’ successo nelle ultime partite. Ormai il resto della lega sa come batterci, basta correre perché noi non torneremo velocemente nella nostra metà campo. Non ci stiamo impegnando. Siamo usciti dal training camp mostrando grande impegno in difesa. In parte questo era dovuto dall’allenamento svolto ogni giorno, quindi ci mettevamo impegno. Poi, giocavamo così male in attacco che dovevamo difendere duro per forza per sopravvivere…. Nelle ultime quattro partite l’attacco è migliorato mentre la difesa è precipitata… Non stiamo mettendo l’impegno necessario per essere la squadra difensiva che dobbiamo essere. Non stiamo facendo nulla di ciò che serve per essere una buona squadra di basket in questa lega”

Commenta