Pavani: Senza pubblico non è sport, non è solo un problema economico, si spegne tutto…

Pavani: Senza pubblico non è sport, non è solo un problema economico, si spegne tutto…

Pavani: Dopo la Supercoppa chiediamo che dal 7 ottobre l’apertura sia ampliata

Le dichiarazioni di Christian Pavani nella conferenza stampa  dopo il nuovo accordo biennale siglato da Lavoropiù e la Fortitudo.

(Via BolognaBasket): “Io ringrazio Lavoropiù, che sentii quando eravamo in quarta serie ma che fin da subito è stata una azienda che ha creduto in noi, come altre che ci hanno dato una mano. Loro ci sono stati nel momento del bisogno, e sono quegli amici che più ti rimangono nel cuore. Accoppiata vincente è lo slogan perfetto, sono amici più che partner. Ci siamo confrontati mille volte, mettendoci sempre la volontà di fare bene. Oggi è bello parlare della ripartenza del basket italiano, in un momento difficilissimo, e una azienda che si fa trovare pronto è come trovarsi di fronte a Babbo Natale. Ma devo ringraziare anche i miei collaboratori, e a Lavoropiù che ci ha sposati.
Si rischia di aprire senza pubblico? Senza pubblico non è sport. Grazie alla Regione e a Bonaccini siamo al 25% di capienza, ma se restiamo chiusi rischiamo di chiudere la passione, ed è un controsenso visto quello che succede in altre realtà economiche. Dopo la Supercoppa chiediamo che dal 7 ottobre l’apertura sia ampliata, perchè non è solo un problema economico, ripeto, ma perchè si spegne la passione, si spegne il merchandising, si spegne anche la stampa. Siamo tutti sulla stessa barca, e chiedo che venga fatto uno sforzo anche per noi. Non ci meritiamo lo zero, il 25% abbiamo visto che possiamo gestirlo, ora chiediamo il 50%, e aspettiamo un segnale: a me non piace urlare, ma vorremmo essere coinvolti.”

Fonte: BolognaBasket.

Commenta