Pau Gasol: Kobe Bryant mi chiamava Pablo, come Pablo Escobar

Pau Gasol: Kobe Bryant mi chiamava Pablo, come Pablo Escobar

La stella spagnola Pau Gasol ha parlato dei suoi numerosi soprannomi nel corso della sua carriera

La stella spagnola Pau Gasol ha parlato dei suoi numerosi soprannomi nel corso della sua carriera con La Resistencia su Movistar+:

«Kobe Bryant mi ha chiamato ‘Pablo’. Dato che sono una persona abbastanza calma, posata, “Il Pacificatore”, lui mi ha chiamato “Pablo” in riferimento a Pablo Escobar. Non perché fossi uno spacciatore o avessi qualcosa a che fare con il mondo della droga, ma a causa di quell’istinto omicida tra virgolette, di coloro che desiderano conquistare ed essere i più grandi. L’ho preso come sua strategia per motivarmi».

Commenta