Paolo Vazzoler: Scarto finale contro Venezia esagerato. Per mezzora siamo stati bravi

Paolo Vazzoler: Scarto finale contro Venezia esagerato. Per mezzora siamo stati bravi

Le parole del presidente di Treviso anche sulla riapertura del PalaVerde: Noi niente biglietti a pagamento, stiamo studiando la procedura per distribuirli ma abbiamo solo un giorno a disposizione, non avete idea del lavoro che c’è dietro

Paolo Vazzoler, presidente di Treviso, ha parlato dell’esordio in stagione della De’ Longhi contro Venezia.
Queste le sue parole a La Tribuna di Treviso.

“I nostri per mezzora sono stati decisamente bravi, poi bastano pochissimi minuti, vedi i primi cinque del quarto tempo, per perdere: dal 62­-62 a ­15 chiudendo a ­-14. E’ successo che la squadra ha smesso di trovare chi in precedenza, a turno aveva dato di più, parlo di Carroll, che aveva appena due allenamenti, Mekowulu, Vildera, Akele: sarebbe stato necessario che qualcuno si fosse inventato qualcosa” ha detto Vazzoler. “Lo scarto finale, è esagerato: ne parlavo anche col presidente Casarin, per ciò che s’era visto in campo ce ne stavano 6­7. La A1 è questa, non c’è spazio per gli errori” ha aggiunto il presidente parlando anche dell’apertura del PalaVerde per la prima in casa. “Secondo i nostri parametri 1200, calcolando che tra uno e l’altro la distanza dovrebbe essere di m. 1.30, all’incirca 2 seggiolini, a parte i nuclei familiari: aspettiamo la risposta della Regione. Noi niente biglietti a pagamento, stiamo studiando la procedura per distribuirli ma abbiamo solo un giorno a disposizione, non avete idea del lavoro che c’è dietro, non è come aprire i botteghini e via. Al Palaverde mercoledì sera sono previsti tanti controlli, quasi ci saranno più steward che spettatori”.

Commenta